Condividi

Vallo a conoscere, un’idea di turismo rurale: paesologia, artigianato e biodiversità

Lucia Cariello • 03 maggio 2013 17:40

La Camera di Commercio Salerno in collaborazione con Casartigiani Salerno e cooperativa Thokos Sala Consilina organizza 'Vallo a conoscere'. Un’idea di turismo rurale: paesologia, artigianato e biodiversità che vede la partecipazione dello scrittore e paesologo Franco Arminio. Si tratta di un viaggio itinerante (dal 9 al 12 maggio) tra i paesi del Vallo Di Diano con lo scopo di osservarli studiarli, fotografarli e magari documentarli possibilmente con uno sguardo nuovo, più attento, più incline all’osservazione.

L’evento verrà vissuto dai partecipanti in un campo di studio all’aperto in primis per 20 non residenti (selezionali tra Milano,Torino, Perugia L’Aquila, Teramo, Viterbo, Salerno, Napoli, Potenza, Matera, Cosenza) e domiciliati nel Vallo di Diano che usufruiranno di vitto e alloggio gratuito e di conseguenza per tutti i cittadini del territorio in modo da puntare sulla conoscneza e promozione dei paesi del Vallo di Diano. Vallo a conoscere è soprattutto Vallo a raccontare, un’idea di turismo rurale che si propone di conoscere il nostro territorio e di conseguenza promuoverlo. L’obiettivo è raccogliere tutti i contributi dei partecipanti in forma di testi, video, foto e realizzare una promozione incisiva alla luce di una esperienza vissuta direttamente lungo le vie dei centri storici, dei borghi rurali, dei sentieri naturalistici. 

Ad accogliere i partecipanti i sindaci di Padula, Teggiano, Sassano, Sala Consilina, il presidente di Casartigiani Salerno Mario Andresano, il direttore di Casartigiani Salerno Luca Andresano, i componenti della Cooperativa Thokos, con il saluto speciale del vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro Antonio De Luca. Il viaggio itinerante nel Vallo Di Diano partirà venerdì 10 maggio dal centro di Teggiano con una riflessione storica sul paese museo che dà il nome al territorio e una visita al museo delle erbe e della civiltà contadina dove si dialogherà dell’importanza della biodiversità come potenziale attrazione turistica del Vallo. Il pomeriggio, dopo una breve tappa al Battistero paleocristiano di San Giovanni in Fonte si farà tappa al paese che ospita la Certosa di Padula inotrandosi nel centro storico con la presenza dello scrittore e paesologo irpino Franco Arminio con il quale sono previsti laboratori di scrittura e poesia lungo il percorso condite da riflessioni storico-artistiche a cura dello storico dell'arte Mauro Fontana. Oltre alla paesologia sarà introdotto il tema delle botteghe artigiane ormai in via d’estinzione con la presenza dello scalpellino padulese Giovanni Cancellaro con cui si farà un singolare viaggio denominato 'Itinerari di pietra' con racconti e dimostrazioni legate alla lavorazione della famosa pietra di Padula.

Sabato 11 si farà tappa nel centro storico di Sala Consilina dove si farà un singolare viaggio tra gli antichi ruderi abbandonati denominati 'I Casalini' che costeggiano la parte alta del paese che circonda il Castello normanno. Durante il percorso oltre al poeta Arminio ci sarà il sindaco di San Basile (Cs) piccolo comune arbereshe, che parlerà del ripopolamento del centro storico con il progetto 'Una casa a San Basile'. Il percorso sarà arricchito da mostre di oggetti e utensili contadini e artigianali e testimonianze orali degli abitanti del posto. Nel pomeriggio, a Sassano, ci sarà un singolare viaggio nel centro storico con l’associazione Viviturismo, che ci condurrà tra gli angoli del piccolo centro valdianese e durante il percorso, con il sindaco Tommaso Pellegrino, avrà luogo un breve seminario di urbanistica dedicato al famoso Ecomostro. In serata lo spettacolo paesologico 'Andrea Di Maria legge Franco Arminio', a cura dell’attore salese Andrea Di Maria presso l’anfiteatro adiacente Palazzo Babino. La domenica l’evento si chiude con un dibattito culturale sulla biodiversità che avrà luogo lungo la 'Via degli orti', ossia il tratto di strada che dalla stazione ferroviaria di Sala Consilina conduce alla località 'San Giovanni'. Singolare viaggio alla scoperta delle antiche tecniche agricole a cura di Domenico Calicchio, che parlerà della sua opera di catalogazione dei semi autoctoni del nostro territorio. Durante il percorso ci saranno vari interventi, tra cui quello del sindaco di Morigerati, Cono D’Elia, che parlerà di un modello esistente di terre demaniali. I lavori si chiuderanno dopo il pranzo comunitario della domenica. Il programma dettagliato dell’evento si può reperire sul sito internet www.thokos/valloaconoscere.it e iscrivendosi alla pagina facebook 'Vallo a conoscere'.

Condividi