Condividi

Sport, ambiente e promozione turistica: il borgo di Scario fa festa con la regia della Uisp

Redazione • 03 luglio 2017 10:57

Una grande festa a cui hanno preso parte oltre 500 tra atleti, volontari e simpatizzanti della UISP e che ha finito, inevitabilmente, per coinvolgere anche i tanti vacanzieri che, nel  fine settimana a cavallo tra giugno e luglio, hanno affollato il piccolo borgo marinaro di Scario, nel territorio di San Giovanni a Piro.La Festa del Mare Uisp si conferma un appuntamento che coinvolge e integra. In tre giorni, tra il Lungomare Marconi e il Piazzale Margherita di Scario si è vissuta un'atmosfera di grande suggestione, a testimonianza di come lo sport si confermi tra i principali strumenti di aggregazione sociale e promozione turistica. Il villaggio sportivo ha visto centinaia di giovani (e meno giovani) cimentarsi con le numerose attività proposte, dal volley al basket, dal tiro con l'arco al beach tennis. A fare la parte del leone, naturalmente, sono state le attività acquatiche, che hanno catalizzato l'attenzione anche di tanti curiosi che hanno voluto cimentarsi con le prove di vela, canottaggio, pallanuoto.

Lo specchio d'acqua antistante il villaggio dello sport è stato, poi, il teatro delle gare di nuoto, con oltre cento nuotatori, provenienti da tutta la Campania, che si sono cimentati nelle prove dei 200, 400, 800 e 1500 metri. Particolarmente numerose le delegazioni dell'Acquatix Atleticos Pompei, dello Sporting Club Flegreo e dell'Associazionismo Vomerese, con i propri atleti che hanno dominato la scena.

Sugli scudi gli atleti e le atlete che hanno conquistato la vittoria nelle diverse discipline e categorie: Anna Maria Sorrentino, Chiara Calvino, Rossella Ambrosio, Daniela Giusto, Roberta Pessetti, Virginia Michela Salvati, Chiara Scognamiglio, Tommaso Serrapiga, Fabrizio Franzese, Antonio Carotenuto, Ciro Cerqa, Fabio Scognamiglio, Elio Di Marino, Nuncio De Vivo, Vincenzo Scognamiglio, Antonio Caterino, Giusy Castaldi, Maria Rosaria Pastore, Sabrina Dirupo, EleonoraAnnunizata, Francesco D'Apuzzo, Sergio Cirillo, Gennaro De Simone, Salvatore Ambrosio, Domenico Visciano, Valeriano Ambrosio, Mario Caramanna, Giuseppe Cantisano, Marcello Caocci, Alessandro Pane e Bruno Sarnelli

Sport ma non solo. Alla Festa del Mare si è discucsso di integrazione ed anche di ambiente, nel corso del convegno, moderato dal giornalista Rai Rino Genovese  “Vivere il Mare UISP – Lo Sportpertutti e le buone pratiche a tutela dell’ambiente” a cui hanno preso parte il sindaco di San Giovanni a Piro, Ferdinando Palazzo, il presidente della Uisp Campania, Ivo Capone, il presidente della Uisp Salerno, Carmine Calvanese, e il professor Domenico D'Alelio, ricercatore della Stazione Zoologica di Napoli “Anton Dohrn”.Quest'ultimo ha sottolineato l'importanza della ricaduta che le buone pratiche sportive possono avere in ottica di tutela dell'ambiente e salvaguardia degli ecosistemi e delle biodiversità, evidenziando le opportunità che possono nascere quando si fa squadra tra enti, ricerca e imprenditori turistici.

Soddisfatto, a fine manifestazione, il presdiente della Uisp Campania, Ivo Capone. “La Uisp ancora una volta si muove per valorizzare i nostri territori. E lo fa con numeri importanti. Stavolta siamo arrivati quasi al confine geografico della regione, nel golfo di Policastro e speriamo di aver svolto fino in fondo il nostro ruolo”.
L'intera kermesse ha avuto al seguito le telecamere di Raitre, che ha registrato e raccontato i momenti salienti dei tre giorni di sport e turismo targati Uisp.“Una presenza che ha legittimato il nostro impegno – chiosa Ivo Capone – e che premia, in un certo qual modo, la nostra capacità di vedere lungo. Abbiamo registrato numeri importanti rispetto alle presenze alberghiere, e ciò ci fa essere soddisfatti perchè evidentemente il nostro progetto può continuare su questa scia. Il turismo in Campania va incentivato ed il turismo sportivo è uno di quei segmenti che possono contribuire alla crescita della nostra regione”.

©Riproduzione riservata

Condividi