Condividi

Gara in notturna nel centro di Vallo della Lucania: vince Nigro, tra le donne domina la Antico

Redazione • 03 agosto 2017 11:57

Gara suggestiva, nervosa, emozionante l’ottava tappa del circuito podistico Fidal 'Cilento di Corsa – Antonio Amato'. La notturna della quinta edizione di Vallo in Corsa, 10 chilometri sul circuito cittadino di Vallo della Lucania organizzata all’asd 3C Cilento Running Accademy e dell’associazione 'Vallo in Corsa' e dedicata a Donatella Ferri, non tradisce le attese e regala entusiasmo alle migliaia di persone assiepate ai bordi del centro cilentano, vestito a festa per San Pantaleone.

Con un allungo già al secondo giro sul campione del mondo di ultramaratona Giorgio Calcaterra, Giorgio Mario Nigro arriva ancora una volta a braccia alzate sotto lo striscione del traguardo. In piazza Vittorio Emanuele il portacolori dell’Atletica Camaldolese ferma il crono sui 30’55”. Per lui si tratta del 4°successo stagionale nel circuito 2017, il secondo consecutivo dopo il trionfo alla Corriroccadaspide. Alle spalle di Nigro si piazzano Calcaterra, con un distacco di 35”, e Kamel Hallag (Ideatletica Aurora Battipaglia) giunto al traguardo con un distacco di 1’01”. Quest’ultimo si conferma in vetta alla graduatoria maschile del circuito, aumentando seppur di poco il vantaggio su Marco Landi, quinto a Vallo.

Tra le donne Rosemary Antico, dopo Exodus e Corriroccadaspide, primeggia anche a Vallo confermandosi in un’ottima condizione. La runner dell’Atletica Sporting Calore trionfa in 38’46” davanti a Rosanna Pacella (Isaura Valle dell’Irno), che mantiene la testa della generale femminile del circuito staccando ulteriormente Daniela Capo, e Gioconda Di Luca, anch’essa rappresentante dell’Isaura. Nella classifica di tappa riservata ai team a fare la voce grossa è ancora la Camaldolese (3758 punti) su 3C Cilento Running Accademy (2813) e Podistica San Giovanni a Piro Golfo di Policastro (2724). La stessa Camaldolese prende, ormai, il largo nella generale a squadre di “Cilento di Corsa”.

 

 

©Riproduzione riservata

Condividi