Condividi

Dopo 10 anni collaudata la piscina di Vallo della Lucania. D'Agosto: "Se i cittadini partecipano alla cosa pubblica i risultati si ottengono"

B. C. • 04 gennaio 2012 12:18

Sono serviti 10 anni per giungere al collaudo della piscina di Vallo della Lucania. Il finanziamento dell’opera è giunto nel 2002 e la costruzione è stata affidata all’impresa Costruzioni Lombardi srl. In totale la spesa è stata di oltre 1 milione e 100 mila euro. Ricordiamo che la piscina è stata inaugurata l’8 maggio 2011 ma non era fruibile perché mancava il collaudo. In quell’occasione l’allora sindaco f.f. Emilio Romaniello aveva dichiarato anche che “l’impresa Lombardi ci ha rimesso” nel costruire la piscina.

Ma ancora è lontana la data di apertura della piscina anche perché sono in programma ulteriori modifiche. Prima di settembre i cittadini vallesi non potranno usufruire della struttura.

A tal proposito il Giornale del Cilento ha ascoltato il portavoce del movimento Libero è più bello, Antonio D’Agosto, il quale ha seguito da vicino tutta la vicenda legata alla piscina di Vallo della Lucania.

“Dopo la battaglia che abbiamo fatto sono state fatte spese ulteriori per accelerare l’apertura. La protesta ha ulteriormente accelerato quel processo che sarebbe stato ancora più lungo. I cittadini che si sono mossi, anche tramite social network, hanno ottenuti i risultati. Cosa che è successa anche con la partecipazione attiva sulla discarica di Laurito che ha portato lo stesso risultato. Nel momento in cui la gente si muove, partecipa alla cosa pubblica i risultati si ottengono. Adesso bisogna aspettare i tempi tecnici per l’apertura però il grosso è stato fatto”. 

ARTICOLI CORRELATI:

La piscina non ha il collaudo

Inaugurata_la_piscina_romaniello_per_il_bando_di_appalto_altri_90_giorni

domenica_inaugurazione_della_piscina_ad_una_settimana_dalle_amministrative_ma_non_aprirà

quando_si_potra_usufruire_della_piscina_a_vallo_della_lucania

intervista_ad_antonio_d_agosto_i_parte_la_piscina_di_vallo_della_lucania

Condividi