Condividi

Lotta alle ludopatie, anche Vallo della Lucania contro il gioco d'azzardo

Redazione • 04 febbraio 2018 15:09

Guerra contro il gioco d'azzardo. L'amministrazione comunale di Vallo della Lucania ha deciso di intraprendere una serie di iniziative per combattere la ludopatia, tra le quali limiti orari ai locali che dispongono di slot machine, incentivi e sgravi fiscali per chi dirà no alle trappole. Anche il Movimento cinque Stelle locale ha accolto positivamente la volontà del sindaco Toni Aloia ed ha stilato un regolamento-proposta che prevede cinque punti. 

In primis l’orario di apertura delle sale pubbliche da gioco stabilito dall’esercente entro i limiti compresi tra le h. 12,00 e le h. 24,00; consentire l’orario massimo di funzionamento indicativamente dalle ore 14,00 alle ore 18,00 e dalle ore 20,00 alle ore 24,00 di tutti i giorni, festivi compresi; distanza minima, nell'eventualità di nuove aperture Sale Slot, di 700 metri da scuole, biblioteche, luoghi di culto, ospedali, case di riposo, luoghi per attività sportive, e di 500 metri da sportelli bancari, postali e bancomat; favorire, con la collaborazione delle altre forze politiche e con le associazioni presenti sul territorio una campagna di sensibilizzazione contro il gioco d'azzardo; premiare le attività che, in questo periodo storico difficile, aderendo alla campagna No slot decidono “coraggiosamente” di privarsi delle macchinette mangia soldi come fonte di guadagno.

I dati raccolti in merito alle giocate evidenziano uno scenario allarmante per il comune di Vallo della Lucania, in perfetta coerenza con il trend nazionale (https://goo.gl/Q49V2x). «E' giunto il momento di dire basta, la ludopatia va combattuta con ogni mezzo», concludono i cinque stelle.

©Riproduzione riservata

Condividi