Condividi

Pisciotta, frana Rizzico: anche l’ex sindaco Marsicano scrive a De Luca

Biagio Cafaro • 06 giugno 2013 10:27

Continuano le proteste in merito alla frana di Rizzico sulla strada ex ss sr 447 nel tratto tra Ascea e Pisciotta. Dopo la lettera inviata dal sindaco di Pisciotta Ettore Liguori al vice ministro ai Trasporti e alle infrastrutture Vincenzo De Luca in merito alla situazione della viabilità di Pisciotta, anche l’ex sindaco Vittorio Marsicano ha esortato De Luca a prendere provvedimenti in merito. Questa volta il mezzo utilizzato è Facebook mediante il quale Marsicano ha scritto: «Sig. sindaco, ora vice ministro ai Trasporti ed alle infrastrutture, mi permetto di aggiungere alla sua pagina un problema che ormai si protrae da oltre 30 anni, che ora è giunto ad una soluzione solo che ci si è accorti che i soldi non bastano. Lei ha ricevuto una lettera da parte del sindaco di Pisciotta di sensibilizzazione al problema. Quale cittadino di questo comune e suo estimatore la invito a tentare di dare una mano a questa comunità da tempo martoriata dalla natura ed abbandonata dalla politica sovra comunale».

Nel frattempo si sta costituendo a Pisciotta il comitato Pro Rizzico al fine di ottenere dalle autorità la risoluzione della problematica legata alla viabilità locale ed in particolare alla frana di Rizzico. L’intento del comitato è quello di unire le località costiere limitrofe, come Ascea, Casal Velino, Pisciotta, Caprioli e Palinuro separate dall’interruzione della strada in località Rizzico.

La situazione attuale della frana è in stato di stallo. Ovvero si sono concluse la scorsa settimana le opere di rifacimento del manto stradale ma la ex ss sr 447 in località Rizzico è ancora chiusa.

©Riproduzione riservata


Condividi