Condividi

Festival internazionale di Poesia, a Milano i versi della Rocca dei poeti

Mar. Val. • 06 maggio 2018 21:00

L'intramontabile fascino della poesia non potrà mai essere sostituito da nessuna tecnologia. Al Festival Internazionale della Poesia, che si terrà il 12 e 13 maggio a Milano presso il Mudec Museo delle Arti Contemporanee, vedrà tra i protagonisti anche il gruppo poetico cilentano La Rocca dei Poeti, originario di Roccagloriosa. Anna Maria Gallo, poetessa, che già da 3 anni collabora con l’organizzazione del Festival, ha voluto portare con sé i suoi amici cilentani in poesia: Saveria Balbi, Anna Maria Felicia Nardo, Rosa Marotta, Rosanna Petraglia e Vincenzo Marotta. Un gruppo di amici accomunati dalle origini e dalla passione per la poesia.

Un progetto, nato in una sera d’estate, durante una manifestazione, oramai, molto nota nel basso Cilento, La Rocca delle Arti, che oggi sarà presente nel weekend dedicato alle letture, ai laboratori e agli spettacoli per raccontarsi attraverso l'espressione in versi. Il gruppo poetico ha pubblicato nel maggio 2017 una antologia poetica dal nome "La Rocca dei Poeti, paesaggi dell’anima” che l'estate scorsa ha presentato proprio a Roccagloriosa, riscuotendo un grande successo di pubblico , alla presenza di varie autorità locali e del Parco del Cilento e con l’intervento artistico del tenore cilentano Daniele Lettieri.

A settembre una rappresentanza del gruppo, nel’ambito del Premio Europeo Clemente Rebora, al Caffè Letterario “Le Giubbe Rosse” di Firenze, ha declamato poesie tratte dalla antologia, nel luogo simbolo per la cultura italiana, essendo stato meta di scrittori e poeti molto noti, come Eugenio Montale ed Ernest Hemingway, nonché, la culla del Futurismo Italiano. Nel prosimo mese di giugno, una parte del gruppo poetico, sarà presente in Sardegna, durante la manifestazione poetica di Semestene, durante la manifestazione “Dove và la poesia contemporanea, i poeti della Penisola incontrano o poeti della Sardegna”.

Mentre il 13 maggio alle ore 14:00 al Mudec i poeti cilentani proporranno nuove poesie, che rispecchieranno la tematica imposta dall’organizzazione del festival e relativa alle Città Invisibili, famosa opera di Italo Calvino. «Città invisibili, periferie invisibili, e la città di cui il gruppo La Rocca dei Poeti vorrà parlare è una città invisibile che si chiama Sud, e del Sud, porteranno alla ribalta, i sogni, le debolezze, le sue contraddizioni ma soprattutto la speranza e la voglia di cambiamento»,  spiega il gruppo poetico. Si alterneranno poesie declamate personalmente dagli autori e verranno proiettate video poesie degli autori  stessi e recitate  dall’attore Diego de Nadai. Inoltre vi sarà la partecipazione musicale del musicista Angelo Loia, che accompagnerà i versi dei poeti con la sua musica. Condurrà la professoressa Maria Balbi.

©Riproduzione riservata 

Condividi