Condividi

Turismo, in rete 10 siti Unesco per valorizzare bellezze italiane. Cilento escluso, c’è costiera amalfitana

L. M. • 07 maggio 2014 15:02

Dai Sassi di Matera ai palazzi dei Rolli di Genova, dalle Dolomiti alle Cinque Terre, dalle ville palladiane ai siti francescani di assisti alla Basilica Patriarcale di Aquileia, dai trulli della Murgia all'ortobotanico di Padova, dalle isole Eolie alla costiera amalfitana: sono queste le 10 meraviglie italiane, patrimonio materiale Unesco, inserite quest'anno dalle rispettive camere di Commercio nel progetto Mirabilia, presentato mercoledì presso la sede dell'Enit, l’agenzia nazionale del turismo, presente il direttore generale Andrea Babbi e i presidenti delle Camere di Commercio di Brindisi, Genova, La Spezia, Matera, Messina, Padova, Perugia, Salerno, Udine e Vicenza. Selezionato al premio ‘European enterprise promotion awards 2014’, il progetto ‘Mirabilia’ delle Camere di Commercio rappresenterà l'Italia in Europa.

«Mirabilia - ha spiegato il presidente della Camera di Commercio di Matera, Angelo Tortorelli - è un progetto di rete che vuole valorizzare destinazioni accomunate da un patrimonio artistico e culturale di altissimo livello. Allo stesso tempo è la prova concreta di come la motivazione abbia affiancato se non sostituito la destinazione: promuovere il turismo richiede competenze specifiche; lasciarla alle Regioni o riportarla al centro è un falso problema che la concretezza di progetti come questo rende inutile e anacronistico, semplice occasione di dibattito politico».

©Riproduzione riservata

Condividi