Condividi

Donna uccisa nel Cilento, sue foto su siti incontri

Redazione • 08 gennaio 2018 09:15

Si chiamava Lin Suqing, la 49enne di nazionalità cinese uccisa nella sua abitazione ad Agropoli, in uno stabile al terzo piano in via Caravaggio, in una zona centrale della cittadina cilentana. La donna era residente nel Napoletano e pare che avesse affittato l'appartamento solo dal periodo natalizio. Sconcerto tra i residenti e gli abitanti della zona. I carabinieri non escludono alcuna pista; massimo, però, il riserbo sulla vicenda. Si indaga tra i giri di prostituzione.

Si fa sempre più probabile, infatti, l'ipotesi che la donna trovata nuda, imbavagliata e legata al letto, fosse coinvolta nel mondo della prostituzione. Secondo indiscrezioni raccolte in ambito investigativo sembra infatti che la sua immagine compaia su alcuni siti per appuntamenti. I condomini, in ogni caso, non avrebbero segnalato alcun via vai sospetto nell'edificio. Gli inquirenti che indagano sulla morte della donna non si sbilanciano ribadendo che non stanno tralasciando alcuna pista.

E’ stato fissato per domani mattina, martedì, l’esame autoptico che verrà effettuato sul corpo della vittima insieme ad una tac tridimensionale. Intanto un primo esame esterno avrebbe confermato che la donna sarebbe stata uccisa tra il 30 e il 31 dicembre. Il corpo, ritrovato dopo alcuni giorni, era già in uno stato, seppur iniziale, di putrefazione.

©Riproduzione riservata

Condividi