Condividi

VeliaTeatro, il ricavato dello spettacolo con Servillo all’Istituto Tumori di Milano

Redazione • 10 marzo 2018 20:37

VeliaTeatro a favore della ricerca contro il cancro. L’intero ricavato dello spettacolo Toni Servillo legge Napoli, organizzato a cura della rassegna di teatro antico lo scorso 20 maggio al Teatro Comunale “Leo de Berardinis” di Vallo della Lucania, è stato versato alla Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. 

Ammonta a 4000 euro la somma indirizzata all’importante ospedale pubblico milanese dedicato alla cura e alla ricerca contro il cancro. Il presidente del centro oncologico lombardo, Enzo Lucchini, a nome dell’intera Fondazione, ha voluto ringraziare VeliaTeatro e il suo direttore artistico Michele Murino per il prezioso gesto «di grande importanza pratica oltreché simbolica». Come sottolineato dallo stesso Lucchini, il ricavato dell’iniziativa «verrà utilizzato per attività legate alle campagne informative e ad iniziative rivolte al benessere dei pazienti».

Nello spettacolo “Toni Servillo legge Napoli”, il celebre attore compie un personale viaggio nelle parole di Napoli, da Salvatore Di Giacomo a Ferdinando Russo, da Raffaele Viviani a Eduardo De Filippo e Antonio De Curtis, fino ai contemporanei Enzo Moscato, Mimmo Borrelli, Maurizio De Giovanni e Giuseppe Montesano. 

La messinscena del 20 maggio dello scorso anno al teatro comunale Leo de Berardinis di Vallo della Lucania era stata promossa dall’Associazione Culturale Cilento Arte, che organizza ogni agosto nel prezioso scenario del Parco Archeologico di Elea-Velia, VeliaTeatro, la rassegna nazionale sull’espressione tragica e comica del teatro antico che nel 2017 ha tagliato il traguardo della ventesima edizione

©Riproduzione riservata

Condividi