Condividi

Perseguita ex suocera: 40enne arrestata dai carabinieri

Redazione • 10 ottobre 2018 16:01

Continua a perseguitare l’ex suocera nonostante il divieto di avvicinamento, per questo motivo è stata arrestata. I carabinieri della compagnia di Sala Consilina, guidata dal capitano Davide Acquaviva, hanno fatto scattare le manette nella notte per una una donna di 40 anni residente a Polla per aver violato la misura cautelare del divieto di avvicinamento all’abitazione dell’ex suocera che si trova a Teggiano.

La 40enne è andata davanti casa dell’anziana donna e la ha minacciata. Sono prontamente arrivati i carabinieri per far scattare le manette. Già ad agosto era stata destinataria della misura cautelare in seguito a minacce e atti persecutori commessi nei confronti dell’ex suocera ultrasettantenne e di sua figlia, sorella del suo ex convivente. La donna pretendeva dalla ex suocera somme di denaro a titolo di spese di mantenimento per la separazione, mai accettata. Inoltre accusava e accusa la donna di aver fatto terminare la storia d’amore con il marito.

Secondo quanto emerso nel corso delle indagini la 40enne aveva danneggiato i mobili dell’appartamento dell’ex suocera trattenendosi per notti intere nella stessa abitazione fino a quando non otteneva il denaro richiesto. E nelle ore notturne, la vittima era stata minacciata telefonicamente o svegliata dal suono insistente del campanello della porta di casa. Ora la donna si trova agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida davanti al gip del tribunale di Lagonegro.

©Riproduzione riservata

Condividi