Condividi

Laurito ricorda Nicola Capo, il cilentano emigrato a Barcellona dove fonda rivista sul nudismo

Redazione • 10 novembre 2017 21:46

Nicola Capo, nato a Laurito nel 1899, figlio di poveri genitori, emigra giovanissimo in Uruguay e poi a Barcellona, dove fonda e dirige «Pentalfa», una rivista di natursimo e di nudismo che pubblica in trentamila copie. E' perseguitato dal franchismo con arresti, sequestri e lunghi anni di eslio e spiato dal fascismo. Pubblica un centinaio di libri di medicina alternativa e naturista, che in Spagna sono ancora pubblicati con successo. In Italia la sua opera e la sua vita sono completamente sconosciute. Se ne parlerà a Laurito, intitolandogli una via e dando la cittadinanza onoraria alla figlia ottantenne, che viene da Barcellona con un gruppo di dieci discendenti di Nicola Capo. Interverranno Vincenzo Speranza, sindaco di Laurito, Odina Capo Perera e Sonia Capo Perera, , rispettivamente figlia e nipote di Nicola Capo,  Elvira Falivene - Università della Campania 'L. Vanvitelli', l'editore Giuseppe Galzerano e Alessandra Riccio, docente e giornalista. Il convegno con il conferimento della cittadinanza onoraria a Odina Capo si terrà il 18 novembre a partire dalle ore 16:00 presso l'aula consiliare di Laurito. 

©Riproduzione riservata

Condividi