Condividi

Gli atleti del Dojo Karate Pyros conquistano Velletri: portano a casa 3 podii, 5 argenti e 3 bronzi

Redazione • 11 dicembre 2015 17:31

Il PalaBandinelli di Velletri è lo sfondo su cui, il 6 dicembre, è andata in scena la prima tappa del campionato italiano WTKA, la Coppa Italia, valevole ai fini della selezione della nuova rappresentativa azzurra. In questo agguerrito contesto gli atleti del settore Sports da combattimento del Dojo Karate Pyros, operativo a Policastro Bussentino, hanno portato a casa un medagliere di tutto rispetto: 3 podii iridati, 5 argenti e 3 bronzi.  I fighters guidati dal Maestro Vincenzo Guzzo hanno nuovamente dimostrato la loro bravura direttamente sui tatami: soddisfacenti i risultati del pugilato femminile; la kick boxing ha fruttato due primi posti conquistati con caparbietà e determinazione, K1 e low kick non hanno deluso, dimostrando le capacità e la tecnica di questi giovani e tenaci atleti; bella prova, infine, dei neofiti nella categoria primi guanti. In ciascuna delle specialità in cui si sono confrontati, i combattenti del Dojo Karate Pyros hanno lasciato il segno. Particolarmente degne di nota le prestazioni dei giovani fratelli La Penna, ancora una volta capaci di dominare sugli avversari, e di Alessandro Siciliano, che alla seconda uscita ufficiale è riuscito a tener testa ad atleti ben più esperti. Questa è stata anche l'occasione per l'esordio di Ovidiu Florea, che alla sua prima esperienza in gara è riuscito a confermare le aspettative del Maestro Guzzo. I prossimi appuntamenti vedranno i ragazzi impegnati, oltre che nei consueti settori, anche in nuove sfide: da gennaio, infatti, partirà il corso di difesa personale, che si terrà presso la sede dell'Asd Dojo Karate Pyros a Policastro Bussentino, e le tecniche studiate saranno, poi, anche oggetto di valutazione da parte dei giudici WTKA nel corso delle competizioni del 2016.

©Riproduzione riservata

Condividi