Condividi

Cilento, lupo ucciso da polpette avvelenate

Redazione • 12 marzo 2018 11:20

Un esemplare di lupo è stato rinvenuto cadavere in località Colle del Pero, sul monte Cervati nel comune di Sanza. La scoperta l'ha fatta un giovane del posto. Secondo le prime indagini l’animale, in via di estinzione, sarebbe stato ucciso da una polpetta avvelenata. 

Non è neppure la prima volta che accade. Un fenomeno quello dell’avvelenamento della fauna selvatica incontrollato. Vittime spesso sono anche i cani dei cercatori di tartufo dei cacciatori. La questione però assume contorni complessi in considerazione della vastità del territorio e dell’esiguo numero di agenti carabinieri forestali presenti, appena tre. Varrebbe la pena infatti ricordare che se è vero, come è vero che il monte Cervati, è l’area ecologica più importante dell’area protetta del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, è altrettanto vero che il comando territoriale dei carabinieri Forestali ha sede a Vallo della Lucania, che proprio li molti agenti sono impiegati per mansioni d’ufficio e che dunque, i territori rimangono assolutamente privi di vigilanza, nonostante gli sforzi che i pochi carabinieri forestali compiono ogni giorno su un territorio vastissimo. 

Dunque l’appello, l’ennesimo, «va al’Ente Parco per un potenziamento della vigilanza nelle aree montane; per un’eventuale trasferimento della sede operativa del Coordinamento dei carabinieri Forestali del Parco proprio a Sanza, dove non solo insiste una caserma forestale poco utilizzata ma dove vi sono altre strutture comunali che attendono da anni che lo stesso Parco le utilizzi al meglio» si legge in una nota stampa inviata in redazione.

Condividi