Condividi

Calcio violento nel Cilento, schiaffi in faccia tra calciatori: multe e squalifiche

Antonio Montuoro • 16 gennaio 2015 11:38

Il giudice sportivo si è espresso sugli incontri del campionato di terza categoria Campania. Le partite, tutte tra squadre del comprensorio cilentano, sono passate sotto la lente di ingrandimento del giudice che ha preso in esame i referti degli arbitri che hanno condotto gli incontri di calcio. 

Incontri 10 gennaio Per quanto riguarda le gare del 10 gennaio, in particolare, da segnalare le squalifiche per ben quattro incontri di due calciatori: Puoli Francesco del Capitello soccer e Pinto Piero del Foria San Mauro. I due sono «colpevoli - secondo il giudice - di aver tenuto una condotta violenta colpendo un avversario con uno schiaffo al volto». Squalificato per due gare, invece, Hammouda Otman del Prignano, mentre una giornata è toccata a Pasquale Greco dell'Elea Virtus e Gerardo Barone del Sala Consilina. Il Prignano Cilento, oltre alla squalifica di un calciatore, ha dovuto incassare anche la multa di 10 euro perchè nello spogliatoio dell'arbitro non c'era acqua calda.

Incontri 11 gennaio Per quanto riguarda le gare dell'11 gennaio, è stata multata la società del Lentiscosa con una ammenda da 30 euro perchè, si legge nel comunicato redatto dalla Figc Campania, «al 46esimo del secondo tempo, dopo la realizzazione di una rete della squadra ospite, i propri sostenitori rompevano la tettoia della panchina della squadra ospite». Multe anche per il Montesano, Ceraso e Montestella (10 euro) per l'assenza di forza pubblica. Per quanto riguarda le squalifiche: due giornate a Carmelo Fierro del Ceraso e Alessandro Pisano del Perdifumo United. Una giornata, invece, per Giovanni Del Gaudio del Lentiscosa e una per Rocco Esposito del Ceraso.

©Riproduzione riservata

Condividi