Condividi

L'intervista, il cantautorato ironico di Faderica live a Palinuro

Redazione • 16 aprile 2018 13:59

Si chiama Federica Cafaro, ma si firma Faderica - con la a- ed è una giovanissima cantautrice originaria di Pontecagnano. Ha iniziato, ispirata dai Beatles, sonando folk insieme ai Monrows, ma attualmente ha intrapreso, parallelamente, la carriera da solista, pubblicando brani quali “La shampista” e “Asociale”. Brani ironici ed autoironici conditi con la giusta dose di cinismo, le canzoni proposte da Faderica vantano liriche che recitano «Ti meriti una vegana di merda, ti meriti una che spegne le sigarette nel bidet» o, ancora, «Sono una stronza, non mi piace interagire… non è mica colpa mia se non riesco ad ascoltare per neanche un quarto d’ora chi si lamenta con me». “Parlare non è la mia specialità”, canta Faderica nel suo brano “Asociale”. Noi ci abbiamo provato, a farla parlare, in questa intervista in vista del suo live alla vineria Hope di Palinuro, venerdì 20 aprile.


D: Ciao, Federica: prima di tutto presentati ai nostri lettori.
R: Ciao a tutti, io sono Federica Cafaro, ma preferisco usare il nome mio d’arte, Faderica: sono una cantautrice e suono prevalentemente la chitarra.

D: Quando nasci, come artista?
R: Ho iniziato a suonare e a scrivere canzoni, prima in inglese e poi in italiano, a 14 anni. Ho collaborato con diversi musicisti e ora suono da sola.

D: Parlaci un po’ della tua evoluzione, da quando hai iniziato a suonare fino ad oggi.
R: Ho iniziato a suonare perché mi piacevano i Beatles, quindi decisi di prendere lezioni di chitarra e pianoforte. In adolescenza suonavo con i miei amici mentre nel 2011 ho fondato una band: ci chiamavamo Monrows e suonavamo pezzi inediti folk con influenze balcaniche. Ora suono da sola pezzi inediti.

D: Parlaci dei tuoi lavori in studio.
R: Ho inciso un EP col mio vecchio gruppo nel 2012; ultimamente ho in cantiere varie collaborazioni e insieme ai miei ex compagni di gruppo stiamo registrando dei pezzi per un nuovo EP.

D: Suonerai alla vineria Hope di Palinuro: cosa deve aspettarsi il pubblico dal tuo live?
R: In genere sono abbastanza timida, ma quando suono riesco a superare questo scoglio.

D: Progetti attuali e futuri?
R: Come già detto, stiamo registrando dei brani con arrangiamenti elettronici: spero che siano pronti al più presto.

©Riproduzione riservata

Condividi