Condividi

Derby cilentano per la spiaggia più bella d’Italia: ‘Baia Infreschi’ di Camerota sfida il ‘Buondormire’ di Palinuro

Luigi Martino • 19 luglio 2014 12:43

C’è tempo fino al 23 luglio per votare sul web quella che poi verrà incoronata come la spiaggia più bella d’Italia del 2014. Ultimi giorni e Cala Bianca di Marina di Camerota dovrà cedere lo scettro. Il concorso nazionale è indetto, come ogni anno, da Legambiente. Nonostante la vittoria dello scorso anno, Camerota ci riprova e candida ‘Baia Infreschi’. Anch’essa immersa nella natura incontaminata ha una particolarità in più rispetto alla precedente: ricade nell’area marina ‘Costa degli Infreschi e della Masseta’, uno delle uniche due nel Parco del Cilento insieme a quella di Castellabate. E’ una zona a tutela integrale dove è vietato l’attracco con l’ancora al fondale, la pesca e altri tipi di attività che potrebbero danneggiare la flora e la fauna del posto. Tantissimi volti noti dello spettacolo hanno visitato nel corso degli anni il porto naturale degli Infreschi: da Briatore ad Agnelli, passando per Cannavaro, Ferrara, Quagliarella, Cristian De Sica e Massimo Boldi. 

Spostandoci a nord, lungo la costa cilentana, c’è un altro piccolo paradiso incastonato tra le rocce scoscese e la macchia mediterranea. Nel bel mezzo del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano c’è la magica spiaggia del ‘Buondormire’ nel Comune di Centola-Palinuro. L’associazione ‘Eso es Palinuro’ ha proposto questo tratto di litorale a Legambiente. Una corsa tra «cugini» dunque. Due spiagge paradisiache che distano pochi chilometri di distanza tentano di accaparrarsi il titolo della più bella d’Italia. Ma, attenzione, non sono sole: nella speciale classifica ci sono decine di altri posti italiani. Chi la spunterà?

Per votare è semplicissimo. Basta collegarsi al sito web www.legambiente.it/lapiubella e compilare il modulo con il nome della spiaggia scelta e i propri dati.

©Riproduzione riservata

Condividi