Condividi

Seconda categoria girone M: Asd Atletico Pisciotta - Us Felitto, trionfano i padroni di casa

Antonio Montuoro • 21 marzo 2015 18:38

ASD ATLETICO PISCIOTTA - FELITTO 2-0
(Marcatori 16'st Mautone Vito, 21'st Mazzotti Antonio)

ASD ATLETICO PISCIOTTA. Mautone M, Cammardella Carm., Mazzotti Ant., Agresta Nic., Agresta Vin. , Mazzotti Gius., Caputo, Tortora, Mautone V,Esposito Gia, Ranavolo. (a disposizione Fiorillo, Di Blasi, Greco, Mautone Giov., Cariello, Cappuccio) mister Scarpati 

FELITTO. De Bartolomeis, Gorga, Esposito St., Sabetta, Florimonte, Gnazzo, Marsico, Colucci, Salerno, Ianniello, Capozzolo, (a disposizione Capo F.,Esposito Vito., Cammardella Cos.) mister Capo 

Scontro di alta classifica quello di oggi, sabato 21 marzo, al Momi Giovine di Caprioli di Pisciotta. Alla vigilia del match, le due compagini si trovavano entrambe in zona playoff, con il Pisciotta avanti di due punti. Andiamo a vedere come è andata.

 Primo tempo, poche emozioni e un toccante saluto. Giornata primaverile fa da sfondo ad un piacevole sabato di sport. L'incontro inizia con circa un quarto d'ora di ritardo. Prima del fischio d'inizio, doveroso e commovente minuto di silenzio per ricordare la giovane di Mandia, venuta a mancare tragicamente qualche giorno fa. Dopo il momento di raccoglimento si inizia. Pronti via, il Pisciotta è subito pericoloso: Caputo calcia una punizione al lato al 4' mentre poco dopo lo stesso centrocampista in verde, ciabatta malamente un tiro che poteva essere interessante. Inizia a palesarsi ad ogni modo, il motivo dominante dell'incontro,  ovvero Pisciotta a manovrare e Felitto raccolto per cercare il contropiede. Al 16' Esposito Gianni tenta il colpo di contro balzo, ma la palla esce di poco alla sinistra del portiere. Il Felitto ad ogni modo non si perde d'animo e al 17' crea il primo pericolo. Calcio d'angolo ben battuto, Sabetta incorna e il pallone finisce nuovamente in angolo. Sugli sviluppi, palla direttamente cacciata fuori dalla bandierina. Poco dopo, Esposito Stefano cerca gloria direttamente da punizione , ma la sfera termina la sua corsa sul fondo. Al 29' altro tiro di Salerno, para bene Mautone. Il match prosegue su questa falsa riga, poche emozioni vere e molto tatticismo, a tratti esasperato. Al 34' Ranavolo subisce un brutto colpo e resta fermo a terra qualche minuto. Nulla di grave, si prosegue. Negli ultimi minuti della prima frazione di gara, il Pisciotta tenta l'assalto, ma le occasioni sono poche. Una bella azione con palla in profondità fermata per fuorigioco e un tiro di Esposito (uno dei più pericolosi) deviato in angolo. Finisce così il primo tempo, senza recupero. Pisciotta recrimina, ma per il momento il pari è risultato giusto.

Secondo tempo, Pisciotta sblocca e raddoppia. Resistenza del Felitto piegata. Dopo 7 minuti, Esposito, ancora memore del primo tempo si rende pericoloso. Il suo tiro termina a lato. Poco dopo sempre e solo Esposito crea scompiglio in area avversaria, ma il giovane atleta va col piede sbagliato e mette malamente a lato. Il Pisciotta è in controllo, ma non riesce a sbloccare l'incontro. Mister Scarpati urla a più non posso, vuole vincere. Molto più pacato Capo del Felitto che si limita a dare indicazioni ai suoi per mantenere l'ordine tattico. Ci vorrebbe un'invenzione di un singolo, che arriva al 16'. Mautone Vito, appena scambiata la posizione di fascia con Esposito Gianni, rientra dalla destra portandosi il pallone sul mancino. La staffilata da 25 metri è perentoria e l'estremo difensore del Felitto può solo accompagnare il pallone, che si insacca quasi all'incrocio. Dopo appena 5 minuti, al 21', il Pisciotta trova il raddoppio. Calcio piazzato, sulla ribattuto Mazzotti Antonio si trova la palla sui piedi al limite dell'area. Il capitano dei verdi è svelto di pensiero e di gamba e riesce con un destro al fulmicotone a spiazzare De Bartolomeis. A questo punto, per il Felitto il match diventa una montagna da scalare e anche psicologicamente i ragazzi di Capo, dopo un buon primo tempo, cedono di schianto. Si tenta qualcosa in ripartenza, ma alla fine i padroni di casa rischiano pochissimo. Al triplice fischio dell'arbitro, imperversa la gioia dei verdi di Scarpati che ottengono una vittoria vitale. Il Felitto pur perdendo, rimane in corsa per i playoff e ad ogni modo ha dimostrato una grande organizzazione di gioco e buone individualità. 

Solo calcio e nessun nervosismo. Gli ospiti, a incontro finito, si sono riversati a scambiare complimenti agli avversari e altrettanto hanno fatto i padroni di casa. Magari l'incontro non vincere il Premio Fair Play dell'anno, ma noi tutti vorremmo vedere questa pacatezza sui campi da calcio nei weekend. Solo sport e nient'altro. 

Pagelle. 

ASD ATLETICO PISCIOTTA. Mautone M 6, Cammardella Carm. 6 Mazzotti Ant. 8, Agresta Nic. 7, Agresta Vin. 6, Mazzotti Gius. 6, Caputo 6,5, Tortora 6,5, Mautone V.7, Esposito Gia 6,5, Ranavolo 6,5

(subentrati Fiorillo s.v., Di Blasi s.v, Greco s.v,) mister Scarpati 7

FELITTO. De Bartolomeis 6, Gorga 6, Esposito St. 6, Sabetta 6, Florimonte 6, Gnazzo 6,5, Marsico 6,5, Colucci 6, Salerno 6, Ianniello 6, Capozzolo 6, (subentrati Esposito V. 6, Cammardella Cos. 6) mister Capo 6

Condividi