Condividi

Un milione di euro sottratto ai risparmiatori: direttrice alla sbarra

Redazione • 21 aprile 2017 11:32

Il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Lagonegro ha deciso di rinviare a giudizio Anna Lucia Darino, la direttrice dell’ufficio postale di Monte San Giacomo finito nella lente di ingrandimento della magistratura dopo le denunce di alcuni risparmiatori del Vallo di Diano. Inizierà un processo a carico della donna, accusata di falso ideologico, falso in scrittura privata e peculato. Secondo l’accusa dai libretti postali della presunte vittime sarebbe scomparso più di un milione di euro. Circa sessanta le persone raggirate. A processo, oltre alla direttrice, sono finite altre cinque persone. Si tratta del figlio della Darino e altri parenti, coinvolte a vario titolo nella vicenda. Il fatto è stato portato alla luce dalla guardia di Finanza di Sala Consilina. Le fiamme gialle agli ordini del luogotenente Giuseppe Iannarelli, dopo le querele dei risparmiatori, hanno avviato una serie di verifiche per capire realmente dove fossero andati a finire quei soldi che mancavano inspiegabilmente dai libretti postali. Secondo i finanzieri, dal 2005 al 2013, oltre un milione e 200mila euro ai danni di 64 risparmiatori di Poste Italiane. Walter Nicodemo è l’avvocato scelto dai risparmiatori raggirati che si sono costituiti parte civile.

©Riproduzione riservata

Condividi