Condividi

Seconda categoria girone N: campionato finito, si tirano le somme

Antonio Montuoro • 21 maggio 2015 10:15

Terminato il campionato di seconda categoria, anche nel girone N della provincia di Salerno è doveroso tirare le somme. Abbiamo già ampiamente parlato del Certosa di Padula, che grazie al primo posto, ottiene automaticamente il diritto di partecipare alla prossima prima categoria. Per ottenere l'altro "nullaosta" bisognerà ovviamente attendere i playoff. La retrocessione invece è affar del Licusati Italo Cammarano, ritirato da un po di tempo e che ha perso molte partite a tavolino.

Certosa, un crescendo "rossiniano", verrà disputata una sola semifinale playoff. Nelle prime giornate di questo campionato, aveva destato una grande impressione il Rofrano, capace di vincere partite su partite e resistere in vetta, nonostante le ottime prestazione nel Nuova San Vito Sapri, che mai mollava la presa. Nel contempo, durante questa specie di testa a testa, piano pianino (ma neanche troppo) veniva fuori la Certosa di Padula. La continuità di questa compagine è stata impressionante, considerato che lo score finale recita 20 vittorie su 24 match giocati, con sole 2 sconfitte e miglior differenza reti (difesa e attacco più forti). Le avversarie hanno cercato di non mollare fino alla fine, ragion per cui la vittoria della Certosa è ancora più onorevole, considerata la forza e qualità delle antagoniste. Adesso, titolo a parte, la lotta è orientata sui playoff, che decreteranno quale sarà l'altra squadra a salire di categoria. In questa ottica, non verrà disputato l'incontro tra la seconda e la quinta classificata in quanto, in termini di regolamento, se la distanza tra le due compagini è pari o superiore a 10 punti, la seconda accede direttamente alla finale. In questo caso, il Nuova San Vito Sapri, avendo 59 punti in classifica, non scenderò in campo contro la quinta, ovvero il Buonabitacolo Soccer, che è riuscita a raggranellare "solo" 44 punti. La squadra di Sapri attenderà quindi una tra Rofrano e Sporting Sala Consilina, che in occasione dell'ultima giornata è stata molto fortunata in quanto se il Rofrano avesse fatto anche solo un punto contro il Nuova San Vito Sapri (2-1 il finale per padroni di casa), non ci sarebbe stato neanche il playoff tra la seconda e la terza classificata. Spazio quindi allo spettacolo anche in questi spareggi. Le altre compagini, che hanno terminato il campionato in posizione intermedia, sono ben visibili dalla classifica, e chi più e chi meno, hanno disputato tutte il loro sufficiente girone. La squadra retrocessa, come anticipato nella presentazione, è stata il Licusati Italo Cammarano, che aveva già abbandonato da tempo la scena, perdendo molte partite a tavolino. Paradossalmente, a beneficiare della cosa, è stata proprio la diretta avversaria, ovvero il Magorno, che proprio all'ultima giornata ha ottenuto la sua vittoria per 0-3 a tavolino contro gli avversari, raggiungendoli in classifica e quindi mettendosi in salvo.

 

Classifica finale 

Certosa di Padula 62

Nuova San Vito Sapri 59

Rofrano 56

Sporting Sala Consilina 47

Buonabitacolo Soccer 44

Pro Atena Calcio 34

Sporting Casalvelino 32

U.S. Monte San Giacomo 31

Vibovilla New Stars 2008 27

Real Sangiovannese 25

Caselle in Pittari Calcio 15

Magorno 8

Licusati Italo Cammarano 8

 

Playoff

 

FINALE: Nuova San Vito Sapri - vincente Rofrano - Sporting Sala Consilina

Condividi