Condividi

Convegno storico a Vallo della Lucania, il Mezzogiorno dopo la crisi del 2008-2016

Mar. Val. • 22 maggio 2018 11:39

Un convegno storico per la sua importanza, il Mezzogiorno nei giorni nostri, dopo la crisi del 2008-2016, da questione nazionale ad opportunità. L'incontro, organizzato dalla Fondazione Grande Lucania Onlus con il patrocinio del Comune di Vallo della Lucania e la Banca del Cilento, Sassano, Vallo di Diano e della Lucania, si terrà sabato 26 maggio presso l'aula consiliare di Vallo. 

Esiste ancora una Questione Meridionale? Se si risponde affermativamente a questa domanda, è necessario rispondere al quesito consequenziale su come sia cambiata l'ottica con la quale si è osservato il divario socio economico tra Nord e Sud in questi anni di crisi. Da quali esperienze positive ripartire e cosa fare per rafforzarle? Questi i temi del convegno che sarà suddiviso in due sessioni: reti e relazioni sociali sul territorio e tessuto economico: imprese e territorio

«Lo sviluppo del Cilento richiede un approccio multidisciplinare», ha spiegato il senatore Franco Castiello, presidente della Fondazione Grande Lucania. Ecco spiegata la presenza di giornalisti, scrittori, economisti e sociologi di levatura nazionale che relazioneranno sull'argomento per dare vita infine ad un documento con le linee essenziali di politica economica meridionalista spostando l'attenzione sul Cilento, da proporre in sede politica grazie anche alla presenza di Castiello al Senato.  

Tra i presenti lo scrittore Pino Aprile, il giornalista Antonio Manzo, il professore Giuseppe Roma, l'economista Massimo Lo Cicero, Luigi Gallo, il professore Roberto Parente e molti altri. L'appuntamento è nell'ex convento dei Domenicani a partire dalle 15:00.

©Riproduzione riservata

Condividi