Condividi

Roccagloriosa, una panchina rossa come simbolo contro la violenza sulle donne

Marianna Vallone • 26 novembre 2017 12:58

Un'edera rampicante fa da cornice ad una panchina rossa spuntata anche a Roccagloriosa, nello spazio antistante la piazzetta di San Cataldo, consegnata ieri in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ad organizzare la manifestazione è stata l'associazione culturale onlus Effetto donna, da anni impegnata e schierata dalla parte delle donne. Presenti alla cerimonia anche il sindaco di Roccagloriosa, Nicola Marotta, e il parroco don Raffaele Brusco. Il drammatico fenomeno del fimminicidio non risparmia neanche la Campania, che insieme alla Lombardia, al Veneto e all'Emilia Romagna registra il numero più alto di femminicidi sebbene con un calo dei casi negli ultimi due anni. Cosa fa Effetto Donna per contribuire alla riduzione della violenza sulle donne? Le rende consapevoli, dandogli gli strumenti per esserlo: la cultura. «Se una persona è abituata a vivere in posti degradati più facilmente può agire con violenza, diversamente se invece è circondato da cose belle e piacevoli. Questo luogo diventi uno spazio di cura per sconfiggere la violenza sulle donne», ha spiegato al taglio del nastro la presidente dell’associazione, Teresa Del Gaudio. La manifestazione è stata conclusa con la proiezione del film ‘Ti do i miei occhi’ nell’aula consiliare del Comune di Roccagoriosa. 

©Riproduzione riservata

Condividi