Condividi

Camerota: Del Gaudio, nuovo presidente della ProLoco: «Sul bilancio del passato non mi è stato possibile vedere gli atti»

Federico Martino • 28 ottobre 2012 12:10

Dopo un tour intercomunale che ha visto Gino Del Gaudio, nuovo presidente della ProLoco Camerota intervenire in tutte le frazioni del Comune, mercoledì 31 ottobre lo vedrà chiudere questa campagna di promozione del nuovo ufficio situato in zona Porto nei locali del Molo di sopraflutto a Marina di Camerota, ultima frazione da visitare quindi, per esporre le idee di rinnovamento del direttivo. Soddisfatto Del Gaudio, della collaborazione con l'UNPLI* ha risposto ad alcune domande del giornaledelcilento.it

1)Fresco di nomina, come è andata la votazione?
«Sono stato eletto, presidente della Pro Loco, il giorno 06 Agosto 2012, dall'Assemblea dei Soci, per acclamazione e con una dirigenza collegiale».

2) La vecchia gestione cosa ha costruito durante il mandato precedente, cioè, ha lasciato una buona eredità?
«In merito alla passata gestione della Pro Loco, non posso esprimere nè giudizi, nè valutazioni, in quanto non mi è stato possibile visionare atti, verbali e/o documenti, relativi all'attività svolta. E' nota, infatti, alla popolazione la circostanza che non esisteva più, da almeno un anno, una sede aperta al pubblico, né mi era stato possibile accedere alla vecchia sede per prendere visione della documentazione relativa all'attività svolta. Tuttavia, con il direttivo tutto, auspichiamo che vi sia una maggiore sensibilità, verso i problemi della nostra comunità e quindi una maggiore partecipazione alla vita dell'Ente».

3)Come pensa di risollevare un ufficio che secondo molti presenta diversi punti di debolezza?
«Ritengo necessario, e in tal senso mi sono già attivato a dotare la Pro Loco, di una sede operativa aperta al pubblico con tutti i servizi necessari ( telefono, internet, ecc.), per permettere una maggiore promozione dell'intero territorio comunale. L'attività finora svolta, ha già avuto un importante riconoscimento, se si considera che a pochi mesi dalla mia elezione, sono riuscito ad iniziare una collaborazione con l'UNPLI* Salerno, gemellandomi con la Pro Loco di Minori per una sinergia tra la costiera cilentana ed amalfitana. Ulteriore tappa, sarà l'apertura di un portale dedicato alla Pro Loco Camerota, che sarà presentato il giorno 3 novembre 2012, presso la nuova sede in Marina di Camerota, località porto, molo di sopraflutto, alla presenza del il presidente dell'UNPLI Salerno, Mario De Iulis. Il portale sarà collegato a tutte le strutture associate, di modo che vi sarà un reciproco supporto tecnico, senza che vi possa essere l'interferenza del supporto umano, lasciando all'utente, collegato al PC, di effettuare la propria scelta, secondo le proprie esigenze e necessità.»

4) In molti comuni cilentani sembra che le Proloco portino linfa al territorio con manifestazioni e promozioni turistiche, è quello che ha fatto anche qui da noi negli anni passati?
«In parte ho già risposto, nel senso che non abbiamo una rappresentazione di quanto fatto in passato, soprattutto nell'ultimo anno. Questa pro Loco cercherà di effettuare una programmazione turistica in collaborazione, ove occorre, sia con il Comune che con tutte le associazioni presenti nel territorio, in particolare con quelle che si sono maggiormente distinte negli anni. Posso dire che il nostro intento è di promuovere e riproporre quanto già fatto in alcune epoche storiche, con manifestazioni di carattere popolare da un lato, e di rilevanza socio-culturale dall'altro, al fine di porci all'attenzione dei mass media, che sono il miglior volano del turismo. In particolare vorrei ricordare l'opera svolta negli anni 1990-2003.»

5)Quale sarà la sua programmazione per le festività e, se ne ha una già pronta, per l’estate 2013?
«Per quanto riguarda le manifestazioni ho posto in essere una collaborazione con le associazioni che hanno già aderito alla Pro Loco e quante aderiranno, che hanno già in cantiere manifestazioni natalizie. Per il periodo estivo penso ad una serie di eventi ludico-ricreativi da farsi nei periodi di bassa stagione su tutto il territorio e nei mesi di alta stagione, oltre alla calendarizzazione delle manifestazioni già istituzionalizzate, ho preso contatti con sponsor, organizzatori di eventi e quant'altro possa essere di supporto alle iniziative della Pro Loco. Per tutto questo auspico e invito tutti ad associarsi».


©Riproduzione riservata

* (Unione Nazionale Pro Loco d'Italia) 

Condividi