Condividi

1° maggio, apertura straordinaria di musei e aree archeologiche

Vincenzo Di Santo • 30 aprile 2013 15:37

Mercoledì 1° maggio tutte le aree archeologiche e i musei della soprintendenza per i beni archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta apriranno al pubblico gratuitamente con un’ampia offerta di mostre, visite guidate gratuite ed altre iniziative.

A Paestum a fare da protagoniste saranno la bellezza e la natura: passeggiando tra i templi si potranno ammirare i celebri roseti da poco ripristinati, mentre al museo archeologico Nazionale sarà possibile visitare la mostra Rosantico, allestimento 'plurisensoriale' sulle declinazioni della rosa nei rispettivi ambiti di applicazione. Nel centro storico di Salerno apriranno eccezionalmente al pubblico Palazzo Fiore in via Trotula de’ Ruggiero, sede degli uffici della soprintendenza per i beni archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta, la Domus romana di Vicolo della Neve, la Cripta della chiesa di Sant’Andrea de’ Lama e il nuovo allestimento del museo archeologico di San Benedetto.

Presso l’ex Carcere Borbonico di Avellino si svolgeranno visite tematiche alla mostra 'Segni di Storia sulle pietre'; visite guidate gratuite anche all’antiquarium di Ariano Irpino, al parco Archeologico di Mirabella Eclano, all’Antiquarium, all’Anfiteatro e ai Monumenti Funerari di Avella. A Benevento sarà visitabile l’Area Archeologica del Teatro Romano mentre all’ex Convento San Felice verrà inaugurata l’attesissima esposizione dello Scipionyx Samniticus, il fossile di dinosauro rinvenuto a Pietraroja noto a tutti con il nome di Ciro. Porte aperte anche al museo archeologico Nazionale del Sannio Caudino di Montesarchio. A Santa Maria Capua Vetere apertura straordinaria del museo dell’antica Capua, del Mitreo, dell’anfiteatro Campano e della Domus di via degli Orti e a Teano visite guidate al Museo archeologico e al Teatro Romano.

Condividi