Condividi

Bandiera Blu 2015, Cilento prenota posto in prima fila: ecco i probabili vincitori

Lui. Mar. • 30 aprile 2015 12:39

Come ogni anno il Cilento con la sua meravigliosa costa prenota un posto in prima fila al gran galà della Bandiera Blu d’Europa che viene assegnata dalla Fee ed è riservata alle località balneari che rispettano un certo target e determinati parametri validi per l’assegnazione. Il riconoscimento verrà consegnato a metà maggio, ma il toto nomine è partito da tempo. Secondo voci di corridoio vicine alla Fee, la regione Campania confermerebbe le tredici località del 2014. Si tratta, dunque, di due località napoletane, Massa Lubrense e Anacapri, e undici salernitane di cui dieci del Cilento: Positano, Agropoli, Castellabate, Montecorice, con Agnone e Capitello, Pollica, con Acciaroli e Pioppi, Casal Velino, Ascea, Pisciotta, Centola-Palinuro,Vibonati e Sapri. Sarebbe rimasto fuori anche quest’anno Capaccio. Escluso Scario e anche Camerota che, in compenso, confermerebbe la Bandiera Blu per gli approdi, insieme a Palinuro, Pollica e Agropoli. 

I principali criteri da rispettare per l’assegnazione della Bandiera Blu sono i seguenti:

- assoluta validità delle acque di balneazione; 
- nessuno scarico di acque industriali e fognarie nei pressi delle spiagge;
- elaborazione da parte dei Comuni di un piano per eventuale emergenza ambientale;
- elaborazione da parte del Comune di un piano ambientale per lo sviluppo costiero;
- acque senza vistose tracce superficiali di inquinamento (chiazze oleose, sporcizia, ecc.);
- spiagge allestite con contenitori per rifiuti in numero adeguato;
- spiaggia tenuta costantemente pulita;
- dati delle analisi delle acque di balneazione a disposizione;
- facile reperibilitá delle informazioni sulla Campagna Bandiere Blu d'Europa;
- iniziative ambientali che coinvolgano turisti e residenti;
- servizi igienici in numero adeguato nei pressi della spiaggia;
- collocamento di salvagenti ed imbarcazioni di salvataggio;
- assoluto divieto di accesso alle auto sulla spiaggia;
- assoluto divieto di campeggio non autorizzato;
- divieto di portare cani sulle spiagge non appositamente attrezzate;
- facile accesso alla spiaggia;
- rispetto del divieto di attivitá che costituiscono pericolo per i bagnanti;
- equilibrio tra attivitá balneari e rispetto della natura;
- servizi di spiaggia efficienti;
- accessi facilitati per disabili;
- fontanelle di acqua potabile;
- telefoni pubblici dislocati vicino alla spiaggia.

Principali criteri per gli approdi turistici:

- le acque del porto e quelle prospicienti non sono visivamente inquinate 
- fognature non sversano nel porto 
- presenza di attrezzature per la raccolta di residui di olio, vernici e prodotti chimici 
- salvagenti e attrezzature di pronto intervento 
- informazioni ambientali fornite dalla Direzione 
- informazioni relative alla Campagna Bandiere Blu fornite dalla Direzione 
- possibilitá di smaltire le acque di sentina e delle toilettes delle imbarcazioni 
- accorgimenti per lo smaltimento dei residui di lavorazione cantieristica 
- luci ed acqua potabile in banchina 

©Riproduzione riservata

Condividi