Condividi

ALLARME NUCLEARE Cirielli: "La regione del principato di Salerno non darà mai il consenso per costruire una centrale nucleare"

Biagio Cafaro • 19 marzo 2011 08:13

Ieri sera, ai nostri microfoni, anche il presidente della provincia di Salerno, Edmondo Cirielli, ha espresso la propria opinione a riguardo di una possibile centrale nucleare sulla foce del Sele. Il presidente della provincia ha esordito con una battuta: “La regione del principato di Salerno non darà mai il consenso”.


Di seguito l’intervista integrale:


D. Si pensa alla Piana del Sele come possibile sito per la costruzione di una centrale nucleare. Lei è favorevole alla possibile costruzione di una centrale nucleare sulla foce del Sele?


R. Per fare una centrale nucleare ci vuole il consenso della regione e la regione del principato di Salerno non lo darà mai. Quindi stiamo tranquilli. Nel frattempo anche il presidente Caldoro ha espresso il parere negativo.


D. Comunque il presidente della regione Campania, Stefano Caldoro, lo scorso 3 marzo durante la conferenza unificata stato-regioni che riguardava il decreto legislativo del governo che definisce i criteri di localizzazione degli impianti nucleari e dei deposti dei rifiuti radioattivi, ha espresso parere favorevole sulla eventuale costruzione di una centrale nucleare in Campania!


R. Diciamo che il presidente Caldoro oggi ha confermato che non c’è un atteggiamento pregiudiziale contro l’energia nucleare e non dobbiamo essere sciocchi. L’energia nucleare funziona da 50 anni in centinaia di nazioni. È evidente che la vicenda del Giappone dimostra che sul piano della sicurezza ci sono lacune importanti. Se ancora oggi, il massimo della sicurezza che si mette in campo per raffreddare i reattori è prendere l’acqua a mare e buttarla con gli elicotteri vuol dire che siamo molto lontani dalla sicurezza. Ci saremmo aspettati robot e  pompe che andavano a buttare l’acqua lì. Ciò vuol dire che esiste un problema. Non si può fermare lo studio della ricerca e della progettazione perché l’energia nucleare è sicuramente un importante opportunità. Ma ci sono due considerazioni da fare: uno non abbiamo questa possibilità perché abbiamo una zona con rischio sismico elevato e quindi non la possiamo fare. Due la vicenda del Giappone dimostra che sulla sicurezza c’è molto da fare.


D. Quindi la provincia di Salerno è contraria ad una possibile realizzazione di una centrale nucleare nella Piana del Sele?


R. Assolutamente. Non esiste proprio.

ARTICOLI CORRELATI:

Sempre più preoccupanti i segnali che vorrebbero una centrale nucleare nella Piana del Sele

Allarme: c'è chi pensa ad una centrale nella Piana del Sele

Condividi