Condividi

CALCIO Marina, quasi pronti per la stagione calcistica. Tra mercato e pronostici intervista all'allenatore D'Andrea

Luigi Martino • 18 agosto 2009 12:58

Tutti pronti, o quasi, per quest'inverno pieno di calcio. Le squadre del comune di Camerota cominciano ad organizzarsi per affrontare i campionati dilettantistici dalla prima categoria al settore giovanile, ma tutti con lo stesso entusiasmo e la voglia di fare bene. Guardandosi intorno, forse, con le strutture presenti sul territorio non si direbbe che la gente del posto è capace di organizzare in modo dignitoso quattro società ben strutturate e divise a loro volta in prima squadra e settore giovanile. C'è perfino chi è capace di mettere su una scuola calcio, come Emilio Fiumarella, che arruola persone qualificate con tanto di tesserino della FIGC. Intanto, il caldo non ferma i preparativi per la seconda categoria della frazione Marina. Stamattina abbiamo intervistato l'allenatore D'Andrea che, soddisfatto, ha risposto con fermezza a tutte le nostre domande. Abbiamo iniziato a scovare i suoi obbiettivi e soprattutto siamo arrivati a capire in quale settore della classifica si vuole stanziare quest'anno e, con sorpresa, ci ha risposto: "Non ho obbiettivi, voglio solo vincere più partite possibili e mi basta soprattutto vedere l'impegno che ci mettono i miei ragazzi. Non so a fine campionato in quale posizione ci troveremo, ma spero più in alto possibile". Poi continua dicendo: "C'è un particolare a cui nessuno ci fa caso, avete visto in che stato di abbandono e degrado si trova il campo sportivo? Avete notato che nel perieodo del Meeting del Mare gli spogliatoi fungevano da bagni pubblici e nessuno si è preoccupato di disinfettarli e lavarli? Sapete che per mettere a norma di nuovo il campo forse 4 mila euro non basteranno? Qui putroppo nessuno ci da contributi economici e dobbiamo vedercela da soli". A quel punto provo a chiedergli se faranno in tempo a cominciare la preparazione atletica, visto che il campo sportivo fino al 15 ottobre fungerà da parcheggio per le automobili e lui risponde con tono di rammarico: "Sono anni che iniziamo a fare le preparazioni fuori dalle strutture apposite. D'estate il campo è sempre occupato e ci tocca andare in spiaggia. Per di più, il 24 ottobre dovrebbe cominciare il campionato e in 9 giorni non credo sia possibile mettere in ordine tutto quel macello". Infine, alla domanda se fosse informato sui progetti delle altre società, D'Andrea subito risponde: "Noi siamo sicuri di formare la seconda categoria e l'under 18. Poi, per quanto riguarda le altre società, mi sono arrivate delle voci secondo le quali il Camerota farà due squadre con due società diverse che disputeranno i campionati di prima e seconda categoria, allenate rispettivamente da Giovanni Cammarano e Giovanni Ciociano. In più, anche a Marina ci sarà un'altra società che sta cercando di formare una terza categoria. Noi come allenatore dell'under18 abbiamo scelto Massimo Martuscelli che già l'hanno scorso ha ottenuto ottimi risultati con la squadra degli allievi".  All'ipotesi di innesti nella rosa che non risiedono nel comune il mister smentisce subito: "Sono sempre del parere che a Marina ci sono ragazzi con potenzialità enormi, perchè chiamare calciatori da altri paesi? Poi abbiamo tanti giovani e sono convinto che affiancati all'esperienza dei veterani faranno un bel campionato. Casomai ci ricontreremo a gennaio per valutare il girone di andata, spero che quest'intervista porti fortuna".

Condividi