Condividi

Corsa del mito dedica premio ad Antonio Esposito, la famiglia: «Papà ne sarebbe stato orgoglioso»

• 10 maggio 2018 08:54

La famiglia Esposito ringrazia gli organizzatori della Corsa del Mito, l'associazione Tuttinsieme, per aver voluto istituire un Premio alla memoria del compianto padre, «il Mister», come lo conoscevano tutti. Lo fa con una lettera: «Siamo certi che Papà nella sua umiltà ha certamente sorriso a questa iniziativa, in vita l’avrebbe sicuramente declinata ma ne sarebbe stato intimamente orgoglioso». Mister Antonio Esposto è scomparso poche settimane fa, a lui il presidente onorario dell’associazione, nonché sindaco di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta, insieme al presidente di Tuttinsieme, Giovanna Attanasio e ai soci, hanno deciso di dedicare e istituzionalizzare un premio che sarà consegnato al primo residente che taglierà il traguardo della 'Corsa del mito', la gara podistica che si terrà sabato 12 maggio, con partenza dal porto di Palinuro e arrivo a Marina di Camerota. Pubblichiamo integralmente la lettera.

Ancora scossi dalla recente scomparsa di nostro Padre Antonio Esposito, il Mister, così come ai più era conosciuto, apprendiamo l’istituzione del premio a Lui dedicato all’interno della kermesse podistica La Corsa del Mito.

Pur essendo Noi, una famiglia abituata a stare con  la gente e tra la gente vuoi per le attività commerciali e soprattutto quelle associative, sportive e sociali che da sempre ci vedono tra gli animatori della nostra terra, abbiamo discretamente, così come sovente affrontiamo gli aspetti intimi della nostra vita, aspettato qualche giorno prima di rivolgere un grazie carico di umanità a coloro i quali hanno immaginato e fortemente voluto l’istituzione di questo premio intitolato alla memoria di Nostro Padre.

Noi che avevamo già voluto, con il suo consenso, omaggiare la scuola calcio associandole senza timore di smentita da alcuno, il nome di nostro Padre portatore sano di valori fondamentali per la vita e per lo sport quali l’amicizia, il rispetto reciproco e la lealtà, non potevamo esimerci dall’assumere questo impegno con l’ideatore ed il promotore dell’iniziativa, Mario Scarpitta.

Mario, storico presidente dell’associazione Tuttinsieme, oggi Sindaco di Camerota, così come tanti ragazzi del posto da giovane ha conosciuto nostro Padre nell’ambiente del calcio locale e ne ha conservato il ricordo, la stima, l’amicizia ed il rispetto valori da sempre contraccambiati dal Mister.

Giovanna Attanasio, anche lei amica di famiglia da sempre e da qualche tempo nuovo presidente di Tuttinsieme, persona discreta e rispettosa dell’amico Mister Antonio Esposito. Valori fondamentali quindi sanciti da un concetto caro al Mister, quello di comunità dove gli aspetti terreni del volersi bene e del rispettarsi quando si è ancora in tempo dovrebbero essere la normalità. Siamo certi che Papà nella sua umiltà ha certamente sorriso a questa iniziativa, in vita l’avrebbe sicuramente declinata ma ne sarebbe stato intimamente orgoglioso. Tocca  a noi adesso raccogliere la sua grande eredità e portare avanti i suoi valori. Viviamo nella consapevolezza di aver ricevuto una vita di amore e di affetto, non sarà facile ricominciare ma lui ci ha sempre insegnato ad andare avanti a testa alta e schiena dritta, senza paura nel rispetto della famiglia, il valore primario per il quale ha dato sempre tutto se stesso.

Semplicemente grazie

La famiglia Esposito


Condividi