Condividi

«Costa Paestum», un nuovo brand e nuove idee progettuali per la fascia costiera

Redazione • 22 febbraio 2018 08:53

«Se abbiamo avuto la forza di immaginarlo, possiamo farlo». Con queste parole, all’interno di un’affollatissima sala dell’hotel Le Palme, il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo, ha terminato nella tarda mattinata di oggi, alla presenza dell’assessore regionale al Turismo, Corrado Matera, la presentazione del nuovo progetto turistico della fascia costiera, svelando per la prima volta a tutta la Città il documento urbanistico di indirizzo strategico per la fascia costiera e il relativo brand “Costa Paestum” per promuovere un territorio che ha un potenziale elevatissimo, attraverso la massima sinergia tra le Istituzioni e gli operatori turistici.

Due i momenti salienti della giornata, che ha visto la partecipazione di sindaci del territorio e di tantissimi cittadini ed operatori turistici della Città di Capaccio Paestum: la presentazione del nuovo brand “Costa Paestum” che avrà l’obiettivo di trasformare i valori del territorio in uno stile di vita da condividere con il mondo intero, la presentazione dell’idea progettuale di riqualificazione del litorale di Capaccio Paestum realizzata dall’architetto Luca Cerullo, già noto per aver realizzato importanti interventi urbanistici in Spagna.

«Stiamo scrivendo una pagina storica per la nostra comunità – ha detto il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo - Il bello di questa storia è che lo stiamo facendo insieme, e cioè con lo straordinario coinvolgimento della Politica che guarda all'interesse generale del territorio e non ai simboli, con i giovani che hanno voglia di fare la differenza, con la visione tecnica di tanti professionisti e con il contributo degli operatori turistici del territorio. Solamente attraverso questo grande lavoro di squadra, il sogno diventerà realtà».

«È l’inizio di un percorso condiviso che ci consentirà di dare una nuova identità all’intero litorale. – ha aggiunto nel suo intervento il consigliere comunale con delega alla Fascia Costiera, Fernando Maria Mucciolo – Per me, come per tutta la squadra, è un motivo di grande orgoglio poter lavorare a un progetto di riqualificazione, che darà finalmente a questa splendida costa il valore che merita».

«Il turismo è sicuramente tra le principali fonti di sviluppo e di economia per il nostro territorio – ha evidenziato il consigliere comunale con delega al Turismo, Giovanni Cirone – e come tale stiamo producendo il massimo sforzo per rilanciare la fascia costiera. Abbiamo mille potenzialità, voi operatori turistici state già facendo un lavoro straordinario, e noi saremo al vostro fianco così da percorrere insieme questo percorso di valorizzazione».

Nel corso della presentazione del progetto turistico, sono stati proiettati tre video, che hanno sintetizzato le varie progettualità che l’amministrazione comunale di Capaccio Paestum sta mettendo in campo per rilanciare il Turismo e promuovere il territorio nel mondo attraverso il nuovo brand.

Il primo video ha riguardato la “tassa di soggiorno”, un contributo che sarà versato dai turisti che soggiorneranno nel territorio comunale di Capaccio Paestum e che sarà utilizzato per rendere la Città sempre più bella e accogliente. La seconda clip ha mostrato, invece, le strategie e gli obiettivi di “Costa Paestum”, che dovrà diventare un brand leader nel settore della vacanza famiglia, del divertimento, del buon cibo e del turismo archeologico.

Infine, la terza clip ha racchiuso la storia di un “#unsognodavivere, mostrando la vastissima platea le strategie integrate di riqualificazione per la fascia costiera.
Quattro i punti salienti del masterplan redatto dall’architetto Luca Cerullo, che ha già firmato importanti interventi urbanistici in Spagna: la riorganizzazione dei collegamenti della fascia costiera, lo sviluppo comprensoriale (Area Vasta), diversificazione del turismo e valorizzazione degli aspetti vocazionali, la resilienza naturale (ripristino di sistemi naturali che oggi presentano un forte stato di degrado).

«La proposta ha lo scopo di creare un intero “Parco Litorale” – ha spiegato l’autore de l progetto, Luca Cerullo – capace di creare un brand territoriale di qualità non solo come offerta turistica, ma soprattutto rivolto ai propri cittadini come ambiente dinamico da recuperare ed arricchire dal vivere quotidiano».
«Capaccio Paestum con questa nuova progettualità diventa sempre più un punto di forza dell’offerta turistica salernitana e dell’intera Regione Campania. – ha concluso l’Assessore regionale al Turismo della Regione Campania, Corrado Matera – Mi preme evidenziare, in modo particolare, due aspetti: il brand, che diventa fondamentale per la promozione del territorio, e poi la spiaggia, perché credo che bisogni puntare alla certificazione di questo splendido arenile attraverso iniziative in grado di diversificarlo dalle altre coste e renderlo unico. Dal nostro canto, come Regione Campania, stiamo facendo la nostra parte e i risultati ci stanno dando ragione. Dobbiamo continuare a remare tutti insieme verso la stessa direzione, così da rendere la Campania di collocarsi sempre  più a livello internazionale come destinazione turistica privilegiata».

Nel corso della presentazione, sono intervenuti:

  • Angelica Saggese, Senatrice; 
  • Giovanni Fornataro, Dottore Ambientale Forestale; 
  • Gabriella Alfano, Presidente Riserva Naturale Foce Sele-Tanagro; 
  • Adamo Coppola, Sindaco di Agropoli; 
  • Rosario Carione, Sindaco di Trentinara e Consigliere del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni; 
  • Stefania Vecchio, Assessore all’Ambiente del Comune di Battipaglia; 
  • Mimmo Volpe, Consigliere provinciale con delega all’Ambiente.

©Riproduzione riservata

Condividi