Condividi

In Campania sono pił di 200 mila gli stranieri: in provincia di Salerno circa 50 mila

Redazione • 27 ottobre 2016 17:26

Sono oltre 232mila, il 4% della popolazione complessiva, gli stranieri in Campania: il dato, che fa riferimento alla fine del 2015, emerge dal rapporto Istat sull'immigrazione 2016. Si tratta perlopiù di giovani: oltre il 70%, infatti, ha un'età inferiore ai 44 anni. I minorenni sono 35143 (il 15,1% del totale), mentre gli ultra 65enni sono di gran lunga la minoranza (2,4%). Da quanto emerge dal rapporto, la crescita e' stata superiore alla media nazionale (+2%) e si e' registrata in tutte le province (+9,3% a Benevento, +8,3% a Napoli, e nella misura del 5% nelle province di Avellino, Salerno e Caserta). Gli stranieri residenti in Campania sono prevalentemente cristiani (il 55,1%, di cui 34,3% ortodossi, 13,3% cattolici 3,7% protestanti, e, infine, lo 0,8% appartenenti ad altre forme di cristianesimo e musulmani, questi ultimi sono il 19,5%. La maggior parte degli stranieri residenti in Campania si concentra nella provincia di Napoli (117.825), seguita da Salerno (50.998), e in coda da Avellino (12.449) e Benevento (7.503). Per quanto riguarda il genere, sono di più le donna, complessivamente 122.292: le ucraine sono 32.057 mentre fanalino di coda sono le Moldave (1.115). Come nel 2014, anche nel 2015 l'Ucraina, la Romania, il Marocco, lo Sri Lanka e la Cina si confermano le prime cinque nazionalità per numero di residenti stranieri in Campania.

©Riproduzione riservata

Condividi