Condividi

M5S: ĢIl gabinetto del sindaco č nuovo di zecca: ma i soldi erano destinati al segretariato socialeģ

Redazione • 16 dicembre 2017 14:48

«Il gabinetto del sindaco è nuovo di zecca: ma i soldi utilizzati erano destinati al segretariato sociale». E' la denuncia del Movimento Cinque Stelle di Vallo della Lucania in merito all'utilizzo dei fondi del Piano di zona da parte del comune di Vallo della Lucania per l'acquisto di arredi. Secondo i pentastellati Vallo della Lucania avrebbe dovuto avere una nuova sede per il segretariato sociale, ma i soldi ricevuti dal Piano di Zona S/8 sarebbero stati spesi per ristrutturare il gabinetto del sindaco. «Lo raccontano chiaramente gli atti del comune cilentano, - spiegano nella nota - ente capofila del Piano di Zona S/8, che ha destinato 11 mila euro a lavori di ristrutturazione di ambienti e all’acquisto di arredi per realizzare i nuovi uffici del segretariato sociale».

«Se alla luce della nostra richiesta di accesso agli atti saranno confermate le notizie che giungono dal comune di Vallo della Lucania saremmo di fronte ad un comportamento gravissimo degli amministratori locali – ha dichiarato il consigliere regionale Michele Cammarano del Movimento Cinque Stelle Campania - Il controllo dei trasferimenti di fondi ai Piani di Zona, da parte della Regione Campania, deve essere rigoroso perché riguarda aiuti alle fasce più deboli della popolazione. Da questo punto di vista la gestione dei comuni capofila non può essere soggetta a discrezionalità e sperpero di alcun tipo».

Ieri mattina i consiglieri comunali Pietro Miraldi e Anellina Chirico depositano la richiesta di accesso agli atti in cui chiedono «ai sindaci del Piano di Zona S/8 di verificare se la somma di cui al concesso finanziamento sono state correttamente impegnate per effettuare lavori ed arredare uffici del segretariato e non, come sembrerebbe, di stanze adiacenti il gabinetto del sindaco del comune di Vallo della Lucania. Questi lavori – denunciano - sono stati si effettuati, ma in stanze del comune di Vallo della Lucania che non sono destinate ad uffici del segretariato del Piano di Zona, ma facenti parte del gabinetto del sindaco».

Come si legge nella determina del comune di Vallo della Lucania, la spesa per gli interventi di adeguamento dei locali del nuovo segretariato sociale è stata approvata a maggio scorso dal dirigente dei servizi finanziari, con l’autorizzazione a liquidare ben tre ditte per i lavori effettuati e «consegnati a regola d’arte». Lo scorso ottobre, dunque cinque mesi dopo, una delibera ancora del comune di Vallo della Lucania, ha autorizzato la dislocazione degli uffici del Piano di Zona, ma il trasferimento presso la sede centrale dell’ente nella realtà non sarebbe mai avvenuto in quegli uffici bensì in altri.

©Riproduzione riservata

Condividi