Condividi

Nel Cilento arriva la più grande orchestra multietnica d'Europa

Redazione • 06 settembre 2018 21:35

Musicisti provenienti da vari paesi, una moltitudine di lingue, insieme per lo stesso scopo: convertire  le loro culture in un unico linguaggio, la musica. Questa è L’orchestra di Piazza Vittorio, la più grande orchestra multietnica d'Europa, che sabato, 8 settembre, suonerà in piazza Mazzini a Ceraso, uno dei comuni partner della manifestazione Ambienti Mediterranei 2018, quest’anno insieme a Laurito, Casal Velino, Morigerati e Valle Dell’Angelo.

Nata all’interno dell'associazione Apollo 11, L'orchestra di Piazza Vittorio è un progetto fortemente voluto da artisti e intellettuali , che ha come  scopo quello di  sostenere  la ricerca  di repertori musicali differenti e talvolta sconosciuti al grande pubblico; al fine, soprattutto, di dare una possibilità di riscatto ad artisti stranieri che vivono a Roma in condizioni di emarginazione culturale e sociale.

Fondata nel 2002, la band in quasi quindici anni di musica ha girato il mondo, con oltre 800 concerti nei cinque continenti: New York, San Francisco, Santa Cruz, Los Angeles, Toronto, Buenos Aires, Tunisi, Melbourne, Bahrein, ma anche, Parigi, Lione, Aix en Provence, Londra, Barcellona, Atene, Lisbona, Berlino, Norimberga, Colonia, Hannover, Amsterdam, Rotterdam, Mulhouse, Bruxelles, Lussemburgo, Wuppertal, Oslo, Helsinki, Stoccolma e Istanbul. Ha preso parte, tra gli altri, al Romaeuropa Festival, al Tribeca Film Festival, al Tanzfestival, al Berlin Jazz Festival, al Festival Les Nuits de Fourvière e al Feldkirch Music Festival.

Una realtà unica la quale deve la sua bellezza all’armonia delle diverse sonorità tradizionali di ogni paese che, intingendosi con la musica rock, pop, reggae, e i vari ritmi Africani e orientali, danno vita a uno straordinario trionfo musicale.

La musica del mondo arriva  anche nel Cilento. Ambienti Mediterranei 2018, La kermesse culturale curata dal Direttore Artistico Silvano Cerulli, organizzata dal Comune di Centola e finanziata nell’ambito del Poc Campania 2014-2020, continuerà il 20 settembre a Palinuro con – Terra Mia (iniziativa dedicata alla promozione dell’enogastronomia locale)

©Riproduzione riservata 

Condividi