Condividi

Omicidio Buonabitacolo, autopsia: letale coltellata al cuore. Calcio al volto quando era già morto

Redazione • 16 aprile 2018 17:19

Si è concluso da poche ore l’esame autoptico svolto sulla salma di Antonio Alexander Pascuzzo (a sinistra nella foto), il ragazzo di 18 anni ucciso da un suo coetaneo e trovato senza vita sabato scorso nel torrente Peglio, a Buonabitacolo, nel Vallo di Diano. L’autopsia è stata svolta da Adamo Maiese, medico legale, presso la sala mortuaria dell’ospedale ‘Luigi Curto’ di Polla. L’esame è stato disposto dal procuratore capo Vittorio Russo della procura della Repubblica di Lagonegro. Durante l’esame era presente Gennaro Sammartino, dottore consulente di parte della famiglia Pascuzzo, assistita dall’avvocato Mariapia Spinelli.

Agghiaccianti alcuni dati emersi. L’assassino, Karol Lapenta (a destra nella foto), 18enne di Buonabitacolo apprendista macellaio che si trova attualmente in carcere, ha colpito con sette coltellate Antonio Pascuzzo. Il fendente mortale è quello che ha trapassato il cuore e la schiena del malcapitato. Pascuzzo nel corso dell’aggressione si sarebbe girato di spalle per difendersi. Quest’azione è testimoniata dalle coltellate ricevute alla schiena che sarebbero diverse. Pascuzzo non è morto subito. E’ stato trascinato per 50 metri mentre era ferito ed è stato gettato nel torrente dove è deceduto dopo diversi minuti di agonia.

Karol avrebbe sferrato un calcio dopo la morte sul viso del giovane. Una leggera ecchimosi è stata riscontrata al polso della vittima, segno che, probabilmente è stato bloccato con una scarpa dell’assassino nel tentativo di impossessarsi della droga.

L’uccisione è avvenuta il 6 aprile, giorno della scomparsa di Antonio Pascuzzo. Nessuna presunta violenza sarebbe avvenuta prima della colluttazione e della morte: Antonio aveva i jeans abbassati perchè è stato trascinato sul terreno. Non si ha, invece, conferma precisa sul luogo esatto dell’uccisione. Sul caso, oltre alla procura e ai carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, indagano anche gli uomini della Scientifica.

La salma è stata liberata e il sindaco di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio, ha proclamato il lutto cittadino per domani, martedì 17 aprile, giornata in cui si svolgeranno i funerali di Antonio, alle ore 16.00 nella chiesa ‘Santissima Annunziata’ di Buonabitacolo.

©Riproduzione riservata

Condividi