Condividi

Pochi biglietti venduti, annullato spettacolo di Caiazzo. Il direttore: «Lavoriamo ad una soluzione» | VIDEO

Marianna Vallone • 25 febbraio 2018 21:06

«Abbiamo cercato di individuare una soluzione affinché nessun altro spettacolo venga annullato, ne vale anche l'immagine del territorio, oltre che delle strutture». A dirlo è Fabrizio Mantova, titolare della Graficamente, gestore dei due cineteatri del golfo di Policastro, nel corso della conferenza stampa che si è svolta ieri mattina, per spiegare le ragioni che hanno portato ad annullare lo spettacolo del noto attore napoletano Paolo Caiazzo 'No grazie, il caffè mi rende nervoso'. «Un episodio triste», lo ha definito Mantova, in ragione del fatto che la commedia con Caiazzo, per la regia di Lello Arena, era una prima nazionale. Pochissimi i biglietti venduti, meno di quaranta. «Un'artista non deve mai trovare una sala vuota o un pubblico freddo, il teatro è uno scambio di emozioni tra pubblico e attori e va gestito in un certo modo», continua Mantova. 

L'organizzazione non si arrende ed ecco la soluzione per non rischiare altri flop. Numero biglietti minino, data ultima per prenotare e numero di biglietti venduti: «Abbiamo predisposto dei cartelloni all'interno delle due strutture dove tutti quotidianamente potranno essere informati dl numero dei biglietti venduti e della data ultima utile per vendere quei biglietti. Informiamo tutti in maniera trasparente per essere co-responsabili», spiega il direttore. Gli appassionati saranno così più informati e più responsabili, in un territorio che per oltre vent'anni per poter vedere un film al cinema ha dovuto raggiungere la Basilicata o il Vallo di Diano. 

Ricca la programmazione per i prossimi mesi. "Un figlio per lo sceicco" con Giacomo Rizzo e Caterina De Sanctis (9 marzo, Policastro), "Il più brutto week-end della mia vita" con Benedicta Boccoli, Maurizio Micheli, Antonella Elia e Ninì Salerno (29 marzo, Sapri), "Tfr, trattamento di fine rapporto" (6 aprile, Policastro) e infine "La strana coppia" con Claudia Cardinale e Ottavia Fusco (17 aprile, Sapri). «Due strutture grandi e importanti va sostenuta con la presenza, altrimenti non possono continuare a vivere». 

Da dicembre Graficamente gestisce anche l'auditorium di Ravello, che porterà benefici anche al golfo di Policastro. 

©Riproduzione riservata

Condividi