Condividi

Poste nei piccoli Comuni del Cilento, Salati: «Nostri sforzi sono serviti»

Redazione • 21 novembre 2017 11:28

Il sindaco di Gioi, Andrea Salati, antisignano di innumerevoli iniziative tese alla salvaguardia dei servizi essenziali nei piccoli Comuni, si dichiara soddisfatto per l’impatto della neo legge sui piccoli comuni sui servizi postali. «La neo legge sui piccoli Comuni - afferma Salati - illustrata all’indomani della sua approvazione,  a Gioi, qualche giorno fa, dal suo relatore onorevole Enrico Borghi con la partecipazione degli deputati territoriali Capozzoli, Iannuzzi, Valiante e di Franco Alfieri, capo della segreteria del governatore De Luca, ed Enzo Luciano, presidente Uncem Campania, incomincia da subito a dare i suoi effetti positivi sul mantenimento dei servizi essenziali nei piccoli comuni. Il primo settore interessato è stato quello delle poste. L’audizione in commissioni riunite Ambiente Territorio e Lavori Pubblici e Trasporti dell’Amministratore di poste italiane Matteo del Fante, ha prodotto i risultati tanto attesi, blocco delle chiusure e delle rimodulazioni orarie in uffici postali di Comuni con meno di 5mila abitanti, se non in condivisione con gli enti locali e in piena aderenza allo spirito della nuova legge sui piccoli comuni».

Il primo cittadino di Gioi poi continua: «I nostri sforzi, che  in passato hanno salvato dalla chiusura molti uffici postali, con capofila il comune di Gioi, come quelli recenti per bloccare la distribuzione della corrispondenza a giorni alterni con  capofila il Comune di Buccino, non sono stati vani e vengono gratificati dalla nuova legge che riconosce l’importanza dei servizi essenziali come quelli postali che insieme ai servizi sanitari, dei trasporti, della viabilità aiutano le piccole comunità a vivere meglio un quotidiano già difficoltato» conclude un soddisfatto Salati.

©Riproduzione riservata

Condividi