Condividi

Sapri, duro attacco della minoranza: «Feste e festini finanziati con soldi destinati ai disabili»

Redazione • 28 settembre 2017 14:39

«La maggioranza ha 'scippato' i fondi destinati ai disabili per finanziare feste e festini». E' questa la dura accusa della minoranza consiliare di Sapri del gruppo Sapri Democratica, guidata da Giuseppe Del Medico, che ha votato contro al provvedimento sulla varianzione di bilancio, deliberaa approvata invece dalla maggioranza durante il consiglio comunale di ieri. 

«Con la variazione in modo scellerato e in contrasto con ogni riferimento normativo e regolamentare si è prosciugato il fondo di riserva per le necessità imprevedibili (TUEL artt. 166-176) sottraendo 21.000 euro; tagliato di 10.000 euro il fondo delle politiche di assistenza alla disabilità, riducendolo a solo 1000,00 euro la sua disponibilità. - spiega il gruppo di minoranza in una nota aggiungendo che - Tali fondi sono stati spostati sulle manifestazioni estive (feste, festine, sagre e sagrette) portando la spesa complessiva a 85.000 euro». 

L'opposizione di Sapri Democratica dice anche di non aver avuto «nessuna risposta seria in consiglio dal sindaco e dai consiglieri delegati al turismo e alle politiche sociali». Ecco perché, spiega «Sapridemocratica è stata obbligata a votare contro un provvedimento irresponsabile e illeggittimo che viola in modo palese le norme di gestione finanziaria degli enti esponendo il comune a situazioni di grave pericolo e colpisce i più bisognosi sottraendo risorse indispensabili all'assistenza dei disabili e delle loro famiglie». «Abbiamo consegnato alla segretaria comunale la richiesta di trasmissione di tutti gli atti alla Corte dei Conti, - concludono - non è possibile condividere azioni che danneggiano la comunità e mettono a rischio il bilancio del comune».

©Riproduzione riservata

Condividi