Condividi

SESSA CILENTO Aldo Niglio: “Tra fine febbraio e inizio marzo sarà riaperto il Centro recupero animali selvatici”

Biagio Cafaro • 15 febbraio 2011 10:15

Il centro recupero rapaci e fauna selvatica sta per riaprire, o meglio, diventerà un Cras, cioè un centro recupero animali selvatici. Si occuperà di tutti gli animali selvatici in difficoltà presenti nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. A dare la notizia Aldo Niglio, sindaco di Sessa Cilento.

Il centro, chiuso da oltre 4 anni, è stato al centro delle attenzioni di Striscia la Notizia, la quale, lo scorso 4 dicembre, ha effettuato il servizio riguardante la chiusura del centro recupero rapaci. Il sindaco di Sessa Cilento, rispondendo alle nostre domande, ha dichiarato: “Stiamo fissando la data della riapertura con il presidente del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Tra fine febbraio e inizio marzo sarà riaperto. La gestione del Cras è stata affidata al wwf Cilento”. 

I centri di recupero wwf funzionano come un Pronto Soccorso. Il Cras di Sessa Cilento avrà il compito di curare e monitorare lo stato di salute degli animali selvatici. L’animale ferito sarà sottoposto a visite mediche ed analisi di laboratorio. Le cure verso animali feriti possono richiedere anche molti mesi e le cure necessarie fanno si che risulta indispensabile un chirurgo veterinario. Una volta guarito, l’animale sarà liberato nel suo ambiente naturale, anche se ciò non può avvenire con tutti. A volte, a causa delle ferite, gli animali non possono essere reintrodotti in natura, ma saranno accuditi dai veterinari e dai volontari WWF. 

Questo, a quanto ha dichiarato Aldo Niglio ai micofoni di Striscia la Notizia, sarà l’unico centro recupero rapaci di tutta l’Italia meridionale. 

Condividi