Condividi

Torraca, premiata la salernitanità al Premio Terre del Bussento 2018 | FOTO

Redazione • 30 luglio 2018 18:01

Si è tenuta sabato sera nello splendido scenario del Castello Baronale Palamolla di Torraca la cerimonia ufficiale di consegna della quarta edizione del Premio “Terre del Bussento 2018”, ideato nel 2015 dal presidente di Cicas Turismo Matteo Martino.

Un premio che ha come obiettivo principale quello di esaltare la “salernitanità”: tutti i premiati, infatti, sono originari della nostra provincia ed hanno contribuito con il loro operato nei rispettivi campi ad infonderle prestigio. Ma non solo: la giuria (anche quest’anno presieduta dall’avvocato Franco Maldonato) ha tenuto conto di quelle personalità non originarie della nostra provincia ma che ne hanno comunque esaltato e veicolato il prestigio.

La serata, presentata dalla giornalista Maria Rosaria Sica con gli intermezzi musicali di Piera Lombardi, ha visto alternarsi sul palco per il ritiro del prestigioso riconoscimento Nando Citarella, musicista e attore; Maria Rina - Chef - Ambasciatrice delle Terre del Bussento; Anna Maria Alfani, Presidente della Associazione “Open” (Oncologia pediatrica e Neuroblastoma) - onlus”; il Conduttore radiofonico di Radio Kiss Kiss, Pippo Pelo; il poeta e scrittore Elio Pecora; il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, Padre Enzo Fortunato; la titolare della Ceramica Artistica “Vincenzo Solimene” di Vietri sul Mare Giovanna Solimene; il direttore del Parco Archeologico di Paestum Gabriel Zuchtriegel.

«Il nostro territorio è qualcosa di magnifico – ha sottolineato il giovane manager tedesco Zuchtriegel – ed avere premi come questo che ne esaltano le bellezze e le qualità non può fare altro che veicolare un’immagine di positività e di produttività».

Soddisfatto della riuscita dell’evento il patron Matteo Martino. «Ancora una volta abbiamo cercato di mettere al centro del nostro premio quello che è l’attaccamento al territorio. Il premio Terre del Bussento nasce proprio con questa esigenza. Un grazie va a tutti i premiati e a tutti coloro che hanno reso possibile l’iniziativa: dall’onorevole Alfonso Andria, uno che la ‘salernitanità’ ce l’ha tatuata sul corpo da sempre, all’amministrazione comunale di Torraca che ha patrocinato l’evento».

©Riproduzione riservata

Condividi