Condividi

Un cilentano alla guida di Cittadinanzattiva Campania, è il saprese Latella

Redazione • 12 novembre 2017 14:10

Lorenzo Latella è il nuovo segretario Regionale di Cittadinanzattiva Campania.  E’ stato eletto sabato scorso nel corso del Congresso straordinario tenutosi a Napoli. Ha riportato 35 preferenze dai 65 delegati regionali presenti, battendo la dottoressa napoletana Maria Settembre, che ha rivestito l’incarico di segretario regionale da aprile 2016 allo scorso mese di febbraio. Il sociologo Lorenzo Latella - progettista europeo con dottorato di ricerca, membro di tre commissioni di premi letterari, che in questo periodo collabora con una società di promozione artistica - fa parte  dell’assemblea territoriale di Cittadinanzattiva 'Sapri-Golfo di Policastro' nella quale ha rivestito l’incarico di coordinatore. 

Ha svolto anche attività di collaborazione presso il Piano di Zona Ambito Sa 9. Brillante oratore, cultore di storia contemporanea, molto attento alle politiche sociali, si avvarrà di una squadra che coinvolge i vari territori della Campania. La segreteria è così composta: segretario amministrativo Vincenzo Lovisi, originario di Casaletto Spartano e residente ad Ispani, con esperienze nel mondo sindacale con la Fit-Cisl Campania; Michele Gerolmini di Ariano Irpino, coordinatore Rete Tribunale del Malato; Dina Staiano della Penisola Sorrentina, Malati Cronici; Angela Falco di Aversa, Scuola; Antonella Nigro di Marcianise Procuratore dei Cittadini; Giustizia dei diritti il napoletano Marco Ferrara dell’Assemblea Territoriale di Caserta; Arianna Lonardo di Montefalcione, Comunicazione; vice segretari regionali,  la dottoressa  napoletana Sunny De Vita e il salernitano di Montecorvino Rovella Vinicio Colangelo; presidente regionale di Cittadinanzattiva Campania Rolando di Bernardo di Benevento.

«Dopo la forte emozione di ieri, è doveroso da parte mia un enorme ringraziamento a chi mi ha accompagnato in questo percorso. - ha commentato Latella - La passione e l'amore verso il nostro territorio è ciò che spinge l'assemblea territoriale di Sapri a combattere ogni giorno . Un uomo solo può cercare di cambiare il mondo una squadra,invece, a volte ci riesce. Il benessere collettivo è uno dei principi che spinge Vincenzo, Mario, Maria Carmela, Anna Maria, Marisa , Salvatore, Domenico e Nicola a dedicare tempo ed energie per la nostra assemblea che grazie a loro e grazie a tutti gli iscritti è una realtà forte all'interno del movimento . Ogni cittadino è responsabile delle bellezze che ci circondano impariamo ad amarle a rispettarle e perché no anche a cambiare ciò che va cambiato per il nostro bene e per le generazioni future. - ha sproseguito - Siamo oggi responsabili di ciò che consegneremo domani . Un grazie va a loro che sono la radice di un grande e solido albero ed un uomo senza radici è solo un uomo solo. Oggi gli obbiettivi principali della nostra azione sono Sanità e Sociale sia nei singoli territori ,che in maniera unitaria e compatta, a livello regionale», ha concluso.

©Riproduzione riservata

Condividi