Pisciotta isolata: richiesta la sospensione della tassa di soggiorno

Infante viaggi

La viabilità di Pisciotta negli ultimi anni sta vivendo una situazione critica. Continue interruzioni di transito in seguito a frane, tra tutte la frana di Rizzico e quella nel centro abitato in via Foresta, entrambi sulla ex ss sr 447. Non mancano problematiche anche sulle strade provinciali che collegano il capoluogo alle frazioni, quali Rodio, Marina di Pisciotta, Caprioli e Pisciotta Scalo.

Qual è il senso della tassa di soggiorno? Di alcuni mesi fa la notizia dell’introduzione della tassa di soggiorno che ha creato qualche mal di pancia. Tra questi il gruppo “Una mano per Pisciotta” che ha inviato al comune una missiva in cui si richiede la sospensione della tassa di soggiorno. Richiesta nata in seguito «alla drammatica situazione vigente nel territorio comunale, – si legge nella missiva – a causa del dissesto idrogeologico, rende Pisciotta quasi inaccessibile, con le ben note  criticità in località Gabella e Rizzico; la provinciale 269 Pisciotta-Rodio è ai limiti della transitabilità; le ferite sanguinanti sia nel territorio che negli animi, al momento, rendono Pisciotta più simile ad un paese terremotato che ad  una località amena; la grave crisi economica ha già compromesso il settore turistico vi è carenza di servizi turistici essenziali (trasporto, informazione, parcheggi, etc)».

  • assicurazioni assitur

In seguito a queste considerazioni «sarebbe lecito – continua “Una mano per Pisciotta” – aspettarsi iniziative che facciano arrivare gente, non che la facciano scappare e poiché, non possiamo davvero credere, che l’introduzione della tassa di soggiorno possa rappresentare il primo ed unico atto concreto di politica del turismo, di questa Amministrazione, in un Comune che presenta questi limiti e questi problemi strutturali».

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur