Paestum, lavorano al restauro delle mura ma trovano bomba

Ancora tracce della seconda guerra mondiale nel Cilento. Un ordigno bellico, infatti, è stato rinvenuto nei giorni scorsi lungo l’antica cinta muraria di Paestum. L’ordigno, nello specifico una mina anticarro con ancora disinnesco, è stata ritrovata nel corso di alcune operazioni di scavo e restauro delle antiche mura.

Il tratto, in particolare, è compreso tra le Torri 27 e 28. A ritrovare la mina, alcuni operai della Lattanza srl di Roma che hanno poi provveduto ad allertare le forze dell’ordine. Sul posto sono immediatamente accorsi  i carabinieri della stazione di Capaccio coordinati da Serafino Palumbo e gli agenti del comando di polizia di Capaccio diretti da Natale Carotenuto nonchè gli artificieri dell’esercito, che hanno, poi, provveduto a far brillare la bomba.

©Riproduzione riservata