Taglio abusivo e furto di legna nel Parco nazionale del Cilento: arrestato 48enne a Sanza

Infante viaggi

E’ stato denunciato dagli uomini del corpo forestale dello Stato il 48enne D.M.P, «responsabile di aver tagliato abusivamente numerosi alberi nel comune di Sanza in località “S. Sebastiano”». Una squadra del comando della stazione forestale di Sanza, durante un servizio mirato e finalizzato alla prevenzione degli illeciti ambientali all’interno dell’area protetta del Parco Nazionale del Cilento, in località S.Sebastiano a Sanza, lungo una strada forestale che attraversa un vasto complesso boscato, ha colto in flagrante l’uomo che, con motosega e roncola, era intendo a tagliare alcune piante di cerro.

Durante i controlli è stata riscontrata la presenza di materiale legnoso sia all’interno del vano bagagli dell’auto che in un manufatto, dove sono stati trovati 25 quintali di legna accatastati e pronti per essere commercializzati.

  • assicurazioni assitur

Accertato l’abuso, le giubbe verdi, hanno posto a sequestro penale tutto il materiale legnoso, e gli attrezzi impiegati per il taglio delle piante. L’uomo dovrà rispondere per il reato di furto aggravato, danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali, contemplati nell’area protetta del Parco del Cilento ricadente in un sito di importanza comunitaria oltre che in terreni sottoposti a vincolo idrogeologico e paesaggistico ambientale.

© Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur