• Home
  • Cronaca
  • Troppi bocciati nella scuola media di Auletta, il sindaco scrive al provveditore

Troppi bocciati nella scuola media di Auletta, il sindaco scrive al provveditore

di Lucia Cariello

Troppi bocciati alla scuola media di Auletta e il sindaco chiede interventi al provveditorato. Sarebbero quattordici, infatti, gli alunni respinti dall’istituto che da quest’anno è stato accorpato al comprensivo di Caggiano e, così, il primo cittadino di Auletta, Pietro Pessolano scrive al provveditore Renato Pagliara. Nella missiva, il primo cittadino, sostiene che i docenti di Auletta non sarebbero all’altezza dei loro compiti quanto i loro colleghi caggianesi: «L’unico dato che si evince è che il lavoro dei docenti di Caggiano, dove è stato bocciato soltanto uno degli alunni, è tanto diverso quanto più attento all’insegnamento di quello di Auletta».

Il colpo di mano compiuto dal primo cittadino di Auletta, motivato come «attenzione verso la crescita culturale e personale dei ragazzi», però, non è stato ben accetto ne dai genitori degli alunni ne (ovviamente) dagli insegnanti, mentre tace il dirigente scolastico di Auletta Elio Cantalemi.

«I docenti di Auletta – dichiarano alcuni genitori schieratisi a difesa dei professori – sono consapevoli del loro gravoso ruolo e tutti i giorni si dedicano con passione ai loro alunni». «Il sindaco – continuano – pensasse a mantenere meglio le nostre scuole. In ogni caso è assurdo che un sindaco invada un campo diverso da quelle che sono le sue competenze alimentando ombre sui docenti dei nostri figli». E concludono: «Cosa ha intenzione di ottenere? Faccia il sindaco e non interferisca nell’azione educativa dei nostri figli. A questa ci pensano e bene i docenti della nostra scuola ai quali va tutta la nostra solidarietà».

©

 

 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019