Roccadaspide, tornano a casa i corpi dei tre eroi morti in guerra

Infante viaggi

Tornano a casa i corpi dei tre soldati italiani originari di Roccadaspide deceduti durante la seconda Guerra mondiale. Il primo cittadino Girolamo Auricchio, infatti, ha dato il via alle pratiche necessarie affinchè le spoglie dei tre giovani possano fare rientro da Amburgo, città nella quale attualmente riposano.

Michele Ricco, soldato del 32esimo reggimento fanteria, Antonio Di Giorgio, arruolato nel 260esimo reggimento fanteria e Antonio Urti, soldato del reparto fanteria misto truppe di Zara. Questi i nomi dei tre eroi di guerra ancora nel cuore di tanti abitanti del comune cilentano. Il rimpatrio è stato possibile grazie al recente rinvenimento di numerose sepolture di deportati italiani di cui, purtroppo, si erano perse le tracce. I tre militari sono morti tra il marzo del 1944 e l’aprile del 1945 prigionieri in un campo di sterminio nazista. Adesso, a distanza di quasi 70 anni torneranno, finalmente, a casa accolti con tutti gli onori.

  • Vea ricambi Bellizzi

Il rimpatrio dei corpi sarà possibile grazie all’impegno del Consolato generale d’Italia di Amburgo che si è adoperato sia per formalità burocratiche sia nell’operazione di riesumazione che per il rientro delle spoglie da Amburgo.

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi