Uomo disperso lungo il fiume Calore, ritrovato dalla forestale

Una semplice passeggiata tra la natura lungo il corso d’acqua del fiume Calore all’interno del comune di Buonabitacolo stava per trasformarsi in tragedia. Ieri, martedì 30 settembre, è stato segnalato alla sala operativa 1515 del corpo forestale dello Stato di Napoli la scomparsa di un ragazzo di 26 anni il quale allontanatosi dalla propria abitazione nella tarda serata di lunedì 29, non è tornato più a casa.

Il personale forestale dei comandi stazione di Teggiano e Montesano sulla Marcellana, attivati per le ricerche, unitamente a personale dei carabinieri, ai vigili del fuoco, ai volontari della protezione civile di Padula, hanno ripercorso gli spostamenti del disperso come descritti dai familiari. Le ricerche, con l’ausilio di due elicotteri, sono state effettuate in diverse località ricadenti nei comuni di Teggiano, Montesano sulla Marcellana, Sanza, Sassano e Buonabitacolo, e si sono concluse dopo alcune ore nel migliore dei modi, con il ritrovamento del ragazzo nel Comune di Buonabitacolo.  

Nonostante la notte trascorsa in un rifugio estemporaneo, come raccontato dal 26enne ai soccorritori, l’uomo accompagnato e visitato dal 118 presso l’ospedale di Polla, è risultatoo essere in buone condizioni di salute.