Parco archeologico di Paestum apre le porte dei depositi: custodite centinaia di tombe dipinte

Infante viaggi

Da venerdì 3 marzo riparte l’iniziativa ‘I venerdì dei depositi’ con visite guidate in italiano e in inglese ai ‘tesori nascosti’ nei sotterranei del Museo: un’occasione unica per accedere nel cuore del Museo dove sono conservate opere mai esposte. Nei depositi si possono vedere centinaia di tombe dipinte di IV e III sec. a.C. «In linea con gli standard del Mibact e internazionali, noi puntiamo sulla valorizzazione dei depositi, in chiave scientifica, conservativa e divulgativa, – dichiara il direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel -. Entrando nei depositi, i visitatori vedono dietro le quinte di un grande museo archeologico: con restauratori, archeologi e tecnici al lavoro». Ogni venerdì, fino al 25 agosto, il visitatore potrà scoprire un percorso fuori dall’ordinario aperto al pubblico per soli pochi mesi all’anno, aggiungendo solo 1 euro al costo del biglietto d’ingresso al Parco, mentre chi possiede l’abbonamento paga solo il costo aggiuntivo. La visita, curata dall’ufficio catalogo, dai restauratori del museo e dagli assistenti alla fruizione, durerà 40 minuti.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi