Concorso vigili urbani Ascea, spuntano due ricorsi al Tar

8
Infante viaggi

Ancora non sembra placarsi il polverone che il concorso per la selezione di due vigili urbani ha provocato nel comune di Ascea. Da indiscrezioni trapelate in queste ore pare che siano giunti al comune due ricorsi al Tar presentati da due partecipanti alla selezione. La notizia sembrerebbe trovare conferma nelle voci di alcune persone interne al palazzo di città ma ancora nessuna notizia ufficiale è stata diramata. Si tratterebbe di due ricorsi di tipo amministrativo, legati cioè a presunte irregolarità nella procedura di selezione, ricorsi tesi a invalidare la procedura del concorso nel suo complesso. È una grande polemica quella che si è scatenata, tanta l’indignazione dei partecipanti, secondo i quali tutta la selezione non sia stata altro che una farsa per assumere due nomi già scelti in precedenza. Immediate le smentite del sindaco D’Angiolillo che per fare chiarezza ha denunciato l’accaduto alla procura della repubblica. Chiede chiarezza il sindaco anche su alcuni manifesti buttati nei pressi del cimitero di Ascea, probabilmente su iniziativa di qualche cittadino arrabbiato, arrecanti duri epiteti nei confronti della maggioranza «amministrazione fai schifo, amministrazione vergognatevi».

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl