Uccide 50enne a coltellate e poi incendia la camera da letto: 29enne condannato a 26 anni di carcere

Ha ucciso in modo «barbaro e cruento» la massaggiatrice Olena Tonkoshkurova e i giudici della Corte di Assise di Potenza lo hanno condannato a 26 anni di reclusione. Dmytro Zastavnetskyi, ucraino come la vittima, ha confessato di aver assassinato la 50enne a Polla il 24 giugno di due anni fa. Nella camera da letto della donna, in via Porta del Bagno numero 23, Dmytro Zastavnetskyi ha colpito più volte alla gola con un coltello Olena Tonkoshkurova. I giudici hanno accolto la richiesta avanzata dal pubblico ministero. La camera di consiglio è durata quasi due ore. La donna, secondo gli investigatori, è morta per dissanguamento. Per occultare le tracce, l’uomo appiccò anche un piccolo incendio in camera da letto, ma i vigili del fuoco del distaccamento di Sala Consilina, accorsero subito sul posto e spensero le fiamme. Furono proprio loro a scoprire il cadavere di Olena. 

©Riproduzione riservata