Cilento, pugno duro contro gli abusivi in spiaggia: blitz e sequestri della capitaneria

Infante viaggi

I marinai della capitaneria di porto di Sapri, insieme agli agenti della polizia municipale, sono entrati in azione ieri mattina nel golfo di Policastro. A Villammare, infatti, gli uomini della guardia costiera, hanno sequestrato cinquanta tra ombrelloni, salvagenti, giochi per bambini, sedie e lettini. I bagnanti avevano occupato abusivamente il litorale per accaparrarsi i migliori posti in spiaggia e quelli più vicini alla battigia. I vacanzieri piazzano i propri ombrelloni nel primo giorno che arrivano nel Cilento e li tolgono quando la loro vacanza è ormai giunta al termine. E’ un’abitudine scorretta. Per fermarla sono entrati in azione i caschi bianchi e i marinai dell’ufficio circondariale marittimo della cittadina della Spigolatrice. Secondo quanto riportato dai militari, è stato passato al setaccio tutto il tratto compreso tra gli scogli e il torrente Cacafava. L’ispezione è durata diverse ore. Al momento non ci sono denunce e nemmeno multe. Nessuno dei turisti ha reclamato l’assenza della propria attrezzatura, forse perchè sanno che nel caso vanno incontro ad una cospicua sanzione.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur