Entra in casa della ex moglie e la picchia a sangue davanti alla figlia di due anni: arrestato

Entra in casa della ex moglie senza consenso, la picchia davanti alla figlia di due anni e poi inizia a smontare la cucina, dicendo che è la sua. È stato così arrestato dai carabinieri della compagnia di Battipaglia, un operaio 33enne di Olevano sul Tusciano, accusato di violazione di domicilio aggravata da violenza sulle cose e sulle persone ed alla presenza di minori. I militari, intervenuti dopo una chiamata al 112, hanno sorpreso l’uomo in casa della ex moglie, una trentenne ucraina residente a Battipaglia, mentre smontava, appunto, la cucina. La donna, portata al Pronto Soccorso dell’Ospedale Santa Maria della Speranza, ha riportato escoriazioni alle braccia e contusione sternale, dimessa con cinque giorni di prognosi. L’ex marito è stato accompagnato alla sua abitazione in regime detentivo, in attesa di giudizio direttissimo.

©Riproduzione riservata